Utente 118XXX
EGREGI DOTT.Scrivo per porVI due miei grossi problemi.primo ,soffro di eiaculazione precocissima durata? (meno diun minuto dalla penetrazione)col risultato di non soddisfare la patner,potete darmi qualche consiglio sul da farsi?secondo dopo il primo rapporto ho problemi di erezione,volevo sapere mediamente che tempo passa da una erezione e l'altra(anche se dipende da soggetto a soggetto.faccio presente che ho provato a usare il CIALIS e VIAGRA ,diciamo che sono rimasto soddisfatto a parte i fastidi che portano (rossore,bruciore agli occhi,ecc ecc)sono anche iperteso quindi ho un po paura a prenderli spesso.non ho mai consultato uno specialista ora a 53 anni mi accorgo che si va sempre peggio,sento parlare di DAPOXETINA potete dirmi se è uscita in commercio se è la soluzione per risolvere finalmente il problema e se la possono assumere tutti e chi la dovrebbe prescrivere.nell'attesa di una Vostra risposta ringrazio e saluto.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
tutte le eiaculazioni precoci per meccanismi intrapsichici danno prioma o poi deficit erettivo. Bisogna vedere se nel suo caso non vi siano anche cause sovrapposte, oltre alla psicogena. Una volta sistemata erezione si procede in un secondo momento alla sistemazione della eiaculazione. Ma come vede prima bisogna avere le idee ben chiare, che solo visita dal vivop da.
[#2] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

sul farmaco da lei citato le dico che è già uscito e non sembra essere ancora la soluzione ideale, si legga questo link:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/210-dapoxetina-nuovo-farmaco-trattamento-eiaculazione-precoce.html .

Sul problema erettivo poi non si pasticci e senta in diretta sempre un esperto andrologo.

Nel frattempo, se desidera avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:


http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-erezione-fare.html .

Un cordiale saluto.
[#3] dopo  
Utente 118XXX

Iscritto dal 2009
GENTILISSIMI DOTT.Grazie per le risposte,volevo sapere se l'ipertensione puo essere una causa di queste disfunsioni dato che assumo cotareg 160 e cardura da 2,in più eutirox 150 x la tiroide,e ancora cosè la psicogena?potreste indicarmi un andrologo nella provincia di napoli?grazie infinite
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

sia l'ipertensione, la quale indica possibili patologie vascolari periferiche, sia una problematica alla tiroide possono essere dei fattori di rischio per tali problematiche sessuali ed il suo andrologo le dovrà ben valutare.

Su dove trovare un bravo andrologo poi bisogna sentire in diretta il suo medico di famiglia e poi anche in altre sezioni del nostro sito può trovare un aiuto concreto in questo senso.

Un cordiale saluto.

P.S. : poi l'ultimo link consigliatole è:
www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184/quando-l-erezione-e-difficile-o-non-c-e-che-cosa-fare .