Utente 118XXX
Buon giorno dottori, sono un ragazzo di 26 anni di Rimini.
Il mio problema è il seguente:

DIAGNOSI SCHELETRICA : Terza classe dento/ scheletrica, deviazione scheletrica e scoliosi del setto nasale con verosimile ipetrofia dei turbinati, a sx con occlusione della via aerea e consistente ipertrofia turbinati di dx.Deviazione ramo/corpo mandibolare verso sx,sviluppo mascellare/ mandibolare in lieve iperdivergenza.
DIAGNOSI DENTALE : Terza classe con ovvia oclusione anteriore inversa, presenza di tutti gli elementi d. permanenti, disallineamento latero-posteriore degli elementi dentali dell’arcata inferiore, 18,28,38,48 ( denti del giudizio) erotti in arcata.
DIAGNOSI TESSUTI MOLLI: paziente ben conpensato esteticamente dai tessuti molli , presenta frontalmente un area depressa maxillo malare , e conseguentemente una linea estetica negativa verso il labbro superiore( angolo naso/ labiale superiore alla norma). Buona la proiezione della sinfisi metoniera sui tessuti molli.
Sembra impossibile, soprattutto pensando che ho portato l'apparecchio per 4 anni quando ero piccolo, ma ho scoperto tutto questo 1 anno fa, cambiando dentista.
Consigliato dal mio nuovo odontoiatra sono andato da un ortodonzista che mi ha diagnosticato quanto scritto sopra.
Mi hanno già spiegato l'iter : ortodonzia (6/8 mesi), chirurgia( molto probabilmente un bimascellare e setto nasale), ortodonzia di "finitura"( 6/8mesi.
Decidere non è semplice, questo purtroppo è il mio problema. Il tutto viene enfatizzato dal fatto che meno di 2 anni fa sono stato operato di UNA COARTAZIONE E ANEURISMA POST COARTAZIONE ALL'ARCO AORTICO. Mi hanno messo due protesi in dacron, una per l'arco aortico e l'altra per il reimpianto della succlavia di sinistra. L'intervento è andato benissimo e attualmente conduco una vita normalissima ( sport, studio,lavoro ecc), l'unico farmaco che assumo è la cardioaspirina 100mg.
Ancora non ho fatto una visita da un chirurgo maxillofacciale, perchè sono pieno di perplessità e dubbi.

Sicuramente uno delle prime perplessità, e paure che ho, è quella legata al fatto di sapere se posso eseguire l'intervento maxillo dopo quello che ho avuto.
Ogni hanno devo fare esami di controllo sottoponendomi alla RMN. Ho letto che per il riposizionamento dei mascellari si utilizzano placche metalliche, questo può compromettere l'utilizzo della RMN in un futuro???
L'ortodonzista mi ha detto che l'intervento è a carico del SSN ( con attese molto lunghe) oppure ci si può rivolgere a liberi professionisti del settore.
Comunque mi ha assicurato che l'ottimo risultato, anche dal punto di vista estetico, è garantito in entrambi i casi. E' veramente cosi???
Nel caso in cui decida di fare l'intervento fra un paio di anni, il risultato potrà essere influenzato da una maggiore età????

Mi scuso delle domande, che possono essere anche banali, ma ho molti perplessità . Ringraziandovi per ogni consiglio vogliate darmi porgo cordiali saluti.







Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Antonio Maria Miotti
28% attività
0% attualità
12% socialità
UDINE (UD)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2004
Gent.mo Sig.re,
nonostante la Sua storia clinica, da quanto Lei riferisce
("...conduco una vita normalissima ( sport, studio,lavoro ecc)...") sembra che non vi siano controindicazioni ad interventi chirurgici.
Per rispondere alle altre Sue domande:
1. le placche da osteosintesi in titanio non controindicano la RMN
2. l'intervento correttivo è in genere a carico del SSN, o in regime libero professionale
3. in chirurgia non vi è garanzia di risultato
4. solo due anni non possono influenzare particolarmente
Cordiali saluti