Utente 490XXX
buonasera..
mia madre ha 42 anni e due anni fa è stata sottoposta ad un intervento di quadroctomia per carcinoma mammario con 4 metastasi..dopo l'intervento ha effettuato cicli di chemioterapia e radioterapia..
l'anno scorso ha eseguito tutti i controlli con esito per fortuna positivo.
2 settimane si è sottoposta alla pet, questo è il referto:

Reperto scintigrafico: L'indagine PET evidenzia iperaccumulo del tracciante a livello dell'VIII segmento epatico (SUVbw max 4.8), della cresta iliaca destra (SUVbw max 3.2) e dell'ischio destro (SUVbw max 4.4).
Si evidenzia, inoltre, modico accumulo del tracciante a livello del fianco destro e della regione glutea destra riferibile in prima ipotesi a captazione aspecifica.
Non si evidenziano aree di significativo iperaccumulo del tracciante a livello dei restanti segmenti corporei esaminati.


Conclusioni: Lo studio PET evidenzia patologia ad elevato metabolismo di glucosio a livello delle sedi di iperaccumulo segnalate.

Cosa significa tutto ciò??? Mia madre è di nuovo malata di tumore o ciò che è comparso sulle lastre può anche nn essere tumore???Può essere che a distanza di un anno si sia generato di nuovo nonostante la chemio terapia.. vorrei sperare di no!!!

grazie per la Vs. disponibilità. Vi saluto cordialmente.
[#1] dopo  
Dr. Carlo Pastore
36% attività
12% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2004
Cara Amica,

purtroppo stando a ciò che dice l'esame PET ci troviamo di fronte ad una ripresa di malattia a livello osseo ed epatico. Ancora, purtroppo, è possibile che a distanza di un anno (a volte anche meno) ci si ritrovi a fronteggiare una malattia di questo tipo nonostante le cure poste in atto. Il consiglio che mi sento di dare è di eseguire una TC total body con mdc ed una scintigrafia ossea per caratterizzare meglio la condizione patologica e di contattare l'oncologo di riferimento per una nuova strategia terapeutica.

Sempre a disposizione, un cordiale saluto

Dr. Carlo Pastore
[#2] dopo  
Utente 490XXX

Iscritto dal 2007
Gentile Dott. Pastore,
mia madre ieri si è recata dal suo oncologo il quale, dopo aver visto le radiografie della pet, ha detto che non è detto che al fegato ci sia un tumore, e che macchia che si vede può esser dovuta anche ad una cicatrice per epatite che ha avuto precedentemete..invece al gluteo, dato che mia madre ogni 3 mesi fa una puntura per andare in menopausa,ha detto che può esserci anche un deposito della sostanza che le viene iniettata o un accenno di attrosi..ovviamente sono tutte ipotesi anche perchè l'oncologo le detto che le analisi che mia madre ha fatto, compresi i markes non hanno neanche un valore alterato e sono troppo perfette per ipotizzare un tumore...
A questo punto io mi chiedo ci dobbiamo credere?? Cmq mia madre a breve effettuerà una scinfigrafia ossea e una risonanza magnetica con mdc per capire a fondo di cosa si tratti..
Approfito anche per chiederLe se in Puglia, nella provincia di Bari, lei sappia se c'è qualche ospedale che abbia la risonanza magnetica aperta, dato che mia madre nn riesce a rimanere troppo tempo chiusa in quel tunnel....
Lei è stato gentilissimo. Cordiali saluti
Adriana
[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
LECCO (LC)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Alcune mie pazienti mi hanno riferito che in Puglia esistono diversi centri provvisti di Risonanza magnetica "aperta".

Trattandosi in alcuni casi di centri privati, non so se convenzionati, la devo invitare a fare Lei una ricerca sulla rete
tramite i motori di ricerca.

Cordiali saluti.
Salvo Catania