Utente 208XXX
Salve!...dopo il rapporto con la ragazza, e dopo essere avvenuta l'eiaculazione, successivamente ho provato un po di fastidio nella parte del glande!..il fastidio lo provavo sl se la mia ragazza melo toccava ovviamente...inoltre nel successivo rapporto avvenuto dopo pochi minuti provavo fastidio sempre sul glande mentre la ragazza cercava di immetere il pene nella vagina!(diciamo che strusciava fino a trovare il punto giusto...mi scuso ma nn sapevo come spiegarlo)...volevo sapere se è normale che dopo un rapporto ci sia una sorta di sensazone di fastidio, quasi come se fosse affaticamento, e se è normale provare un po di fastidio quando il glande viene magari strusciato!...spero di essermi spiegato chiaramente!

grazie ciao

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Ernesto Fina
28% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2011
Se non vi sono alterazioni visibili del glande che possano far pensare ad una causa infettiva,bisogna ritenere che persista una ipersensibilità legata forse ad un impegno della prostata.Provi a far trascorrere più tempo tra un rapporto e il successivo.In ogni caso se il fenomeno persiste,consulti un andrologo.
[#2] dopo  
Utente 208XXX

Iscritto dal 2011
no se passa più tempo tra un rapporto e l'altro no...non succede niente!....e di fenomeni visibili non ce ne sono se non un alterazione dell'erezione forse dovuta ad una questione psicologica del fastidio!....comunque il fastidio tipo dovuto allo struscio(x intendersi) cel'ho anche al primo rapporto....qndi può darsi che sia una questione di sensibilità e basta?

mi permetto di aggiungere, magari può servire come dettaglio, che il mio glande in erezione è tutto scoperto anche se la pelle nn scende del tutto...si ferma giusto giusto sotto la corona...se la tiro giù si scopre tutto ma da solo arriva solo fino sotto la corona...è normale questo contando che il famoso filino non mi si è mai rotto??...
Ciao grazie
[#3] dopo  
Dr. Ernesto Fina
28% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2011
Mi sembra di capire che l'ipersesnsibilità non è influenzata dalle modalità dei rapporti,presentandosi fin dall'inizio.Effettivamente potrebbe trattarsi di una accentuata sensibilità del glande,visto anche che questo dovrebbe nel suo caso essere sempre incappucciato in condizioni di flaccidità.E' normale che la pelle essendo un pò esuberante non scopra del tutto il glande,anche in erezione;l'importante è che non ne impedisca la libera fuoriuscita e quindi l'estensione massima del suo pene.