Utente 200XXX
circa due mesi fa dalle analisi del sangue ho riscontrato un livello di acido urico pari a 8.72. Il mio medico di base mi ha prescritto una compressa di zyloric al dì per 2 mesi. Ora finita la cura con lo zyloric mi ha prescritto un controllo dell'uricemia. La mia domanda riguarda l'esito dell'analisi. Credo che dopo due mesi di cura il livello di acido urico sia tornato nella norma o può essere il contrario? Non avrei dovuto aspettare un pò di tempo prima di fare un nuovo controllo? Dopo questo periodo a che livello dovrebbe essere più o meno? Se non fosse migliorato dovrò effettuare altri controlli?
Vi ringrazio anticipatamente per la risposta.
[#1] dopo  
172248

Cancellato nel 2011
Gent.mo Utente,

Non ha torto. In caso di gotta conclamata può, infatti, essere necessario un controllo dell'uricemia più precoce assieme ai fattori di infiammazione, ma, laddove si stia trattando una iperuricema asintomatica (che non va sempre trattata oltretutto), la stabilizzazione completa dei valori non si raggiunge prima dei tre mesi.
[#2] dopo  
Utente 200XXX

Iscritto dal 2011
Gentile dott. Benci,
intanto volevo ringraziarla per la risposta.
In seconda battuta volevo chiederle un altro parere. Negli ultimi mesi ho notato che il mio stimolo ad urinare è aumentato, a volte passa anche solo un'ora tra uno stimolo e l'altro. Spero di essermi spiegato bene.
Tutto ciò può essere collegato all'uricemia o alla sua cura? Se no ci possono essere altri motivi?
[#3] dopo  
172248

Cancellato nel 2011
Gent.mo Utente,

è una possibilità. L'Allopurinolo è un farmaco che viene definito "uricosurico", cioè che accelera l'eliminazione urinaria dell'acido urico. Naturalmente, è solo un'ipotesi lontana, ma comunue possibile.

In commercio esistono delle strisce reattive da usare con sangue e urine e ogni Medico di Medicina Generale che sappia fare il proprio lavoro dovrebbe averle a disposizione. Quelle con la misurazione dell'acido urico non sono comuni ma sono disponibili: controlli con il Suo Medico e, se le ha a disposizione, potrà controllare immediatamente. In alternativa, potrà controllare se ci siano nitrati e/o globuli rossi o bianchi, il che (nitrati soprattutto) permetterebbe una diagnosi di infezione delle vie urinarie. L'urinocoltura non è quasi mai necessaria in prima battuta anche se questo contrasta con abitudini diffuse, perché di solito i batteri e le loro sensibilità sono piuttosto costanti prima del terzo trattamento antibiotico.
[#4] dopo  
Utente 200XXX

Iscritto dal 2011
Gentile dott.,
oggi ho ritirato l'analisi e il nuovo livello è di 3,92.
Non pensavo potesse scendere così tanto ma non credo ci siano problemi. Spero il mio corpo non sia diventato dipendente allo zyloric. Dovrò effettuare altri controlli?