Utente 141XXX
Buongiorno,
sono un ragazzo di 27 anni. Ho sempre fatto attività sportiva, anche a livello agonistico (basket e ciclismo) fino a pochi anni fa. Ho sempre effettuato visite per l'idoneità medico sportiva con risultati sempre positivi.

Un mese fa ho effettuato una visita sportiva per riprendere l'attività sportiva dopo un periodo di pausa. Durante il test ergometrico sotto sforzo il medico ha riscontrato delle aritimie, e riporto il referto:

"Capacità funzionale nel range di normalità rispetto ai parametri di riferimento. Non sintomalogia di tipo cardiovascolare. non alterazioni di tipo ischemico. Rari BEV condotti con morofologia tipo BBSx asse inferiore ai bassi carichi, che scompaiono ai carichi più elevati e ricompaiono nella fase di recupero. Sporadici BESV che compaiono ai bassi carichi, tendono a scomparire ai carichi massimali e ricompaiono nel corso del recupero, presentandosi talora in coppie e triplette. Valori pressori basali aumentati (associati a tachicardia sinusale), nei limiti la risposta pressoria allo sforzo, con adeguata regressione dei valori nel recupero.
Conclusioni: Prova da sforzo priva di evidenze patologiche significative, caratterizzata dalla presenza di un'aritmia non complessa da sforzo. Non controindicazioni al rilascio dell'idoneità sportiva agonistica, previa esecuzione di ecocolordoppler cardicao e Holter ECG."

Ho quindi effettuato l'holter cardiaco, avendo cura di effettuare un allenamento di corsa durante la giornata e riporto il referto:
Riassunto
Battiti 110265
Normale 110252
Atipico 7
Runmore 00:45:52
FC Med 79 bpm
FC min 52 bpm (04:57:00)
FC Max 183 bpm (19:25:00)
SD 190 msec
pNN50 5
rMSSD 29 msec
AFIB 00:00:00

Conduzione
BRA 4
Piu lunga 2 battiti
FC min 51 bpm

Ventricolari
VEB 3
VT 1
Più lunga 4 battiti (20:50:12)
Fc Max 188 bpm (20:50:12)

Sopraventricolari
SVEB 788
SVS 1

Conclusioni
UN breve run di tachicardia ventricolare monomorfa (FC 195 bpm, condotta tipo BBSin e deviazione assiale superiore) alle ore 20.50 (periodo post prandiale?). Altri 3 battiti prematuri ventricolari isolati nelle 24 ore. Sporadici battiti prematuri sopraventricolari più frequenti nella fase post esercizio, in genere isolati, raramente ripetitivi. Pause sinusali di durata non superiore a 1.7 secondi

Premetto una cosa: mi è stata diagnosticata dal medico di base una leggera forma di ernia jatale (reflusso) in base ai sintomi che avvertivo (bruciore in gola, erruttazioni acide, senso di peso sotto lo sterno ecc ecc) che curo con Gaviscon.
La mia domanda è questa: devo considerare preoccupante l'episodio di tachicardia ventricolare rilevato nel periodo dopo cena? io non mi sono accorto di nulla! però ho letto che possono essere molto pericolosi tali episodi.
sono in attesa di effettuare l'ecocolordoppler, ma conviene che faccia una visita al più presto presso un cardiologo?

Grazie mille per l'attenzione

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
un unico episodio di TV non sostenuta di soli 4 battiti, almeno come riportato dall'esame Holter, in genere, non desta particolari preoccupazioni al cardiologo clinico. Altro discorso è l'idoneità agonistica, a volte non concessa proprio per l'emergenza di una extrasistolia ventricolare.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 141XXX

Iscritto dal 2009
Gentile Dottore,
la ringrazio per la celere risposta.
Più che l'attività agonistica, a me interessa sincerarmi di non avere patologie cardiache che possano pregiudicare un'attività fisica (corsa, ciclismo e sollevamento pesi in palestra) normale. In base a quanto riscontrato, secondo lei posso stare tranquillo nel praticare sport?

La ringrazio cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
In base all'esame holter, la pratica sportiva non agonistica può esser certamente praticata in assenza di altri sintomi.
Saluti
[#4] dopo  
Utente 141XXX

Iscritto dal 2009
Grazie per la risposta. Ho effettuato in data odierna l'ecocolordoppler.

Premetto che la visita è stata fatta in condizioni di agitazione, in quanto la dottoressa mi ha parecchio agitato vedendo il referto dell'holter dicendomi che una TV anche di soli 4 battiti è pericolosa e che di sicuro vanno fatte altre indagini presso un aritmologo. Di conseguenza ha detto che è statp difficile farmi l'esame a causa della mia tachicardia dovuta ovviamente al mio stato di agitazione.

le riporto il referto:
atri sinistro di normali dimensioni (35mm)
Radice aortica e aorta ascendente regolari
Valvola aortica tricuapide
Mitrale: lembi ridondanti con prolasso LAM.
Ventricolo sinistro di normali dimensioni e funzione di pompa conservata 8 VTD 58 ml/mq FE 60%. Normali gli spessori parietali.
Doppler: Mitrale: pattern monofasico da tachicardia
Conclusioni: reperti ecocardiografici e colordoppler indicativi di liever prolasso mitralico senza insufficenza significativa.
L'esame è stato reso difficile dalla presenza di costante tachicardia.

Le chiedo quindi: è il caso effettivamente di fari ulteriori esami? purtroppo sono una persona ansiosa riguardo i problemi di salute e mi agito facilmente. Non vorrei dover continuare a fase esame senza una reale necessità.

la ringrazio


[#5] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, lei in tutto l'esame Holter ha avuto solo 7 battiti ventricolari, per cui dire che la sua situazione è pericolosa mi sembra davvero del tutto allarmistico. E'ovvio che a distanza le mie sono solo considerazioni del tutto teoriche e che non mi consentono di poterle dire di "non" recarsi da un aritmologo, sebbene non mi appaia necessario. L'ecocardiogramma è nella norma.
Saluti
[#6] dopo  
Utente 141XXX

Iscritto dal 2009
Buongiorno,
mi sono recato dal medico sportivo dopo gli esami effettuati.
Come da lei suggerito, l'idoneità agonistica è difficile da ottenere dal punto di vista legale.

Invece mi ha consigliato per la mia vita quotidiana di indagare ulteriormente, essendo anche lui preoccupato dalla TV riscontrata. Mi ha detto di effettuare una risonanza magnetica al cuore con mezzo di contrasto. Io sinceramente sono perplesso...ho letto che il mezzo di contrasto (gadolinio) può causare allergie, shock e anche problemi più seri. Ho effettuato le analisi del sangue per la creatinina ed è tutto nella norma, ma essendo una persona soggetta ad allergie diverse (pollini di vario genere, profumi, alcuni cibi...) ho paura della reazione che potrei avere.

mi chiedo se tale esame è veramente necessario o se ci sono soluzioni alternative.
[#7] dopo  
Utente 141XXX

Iscritto dal 2009
Buongiorno,
alla fine sono andato a fare lo stesso la RM al cuore.
Le riporto il referto:

Esame eseguito senza e con somministrazione endovenosa ddi MDC paramagnetico.
Regolare morfovolumetria delle camere cardiache con frazione d'eiezione conservata. Modesta discinesia settale in fase di rilasciamento ventricolare, compatibile con il rilievo anamnestico di blocco di branca sn.
Conservato lo spessore miocardico ventricolare nelle condizioni di base senza segni di edema; non impregnazione tardiva di MDC.
Non evidenti jet transvalvolari nè di alterazioni pericardiche.

mi pare che non ci siano grossi problemi. mi preoccupa solo la "modesta discinesia settale"....potrebbe dirmi di cosa si tratta? può essere legata alle exstrasitole e al breve run di TV riscontrata all'holter?

grazie mille

Cordiali saluti