Utente 208XXX
Buongiorno. Il mio dubbio è il seguente: ho ritirato un "grasper" risterilizzabile per chirurgia mini invasiva da una sala operatoria che era stato usato in un paziente con Hiv. Il materiale mi è stato consegnato in una scatola dopo essere stato lavato, da eventuale sangue o altro (ritengo solo con acqua)dal personale infermieristico. Dovendo poi consegnarlo ad un collega, ho aperto la scatola e ho verificato che la pinza (grasper) fosse funzionante. L'ho quindi toccato in più punti, senza guanti. In seguito, potrei essermi toccato all'interno della bocca o del naso, non mi ricordo. E' possibile che questo possa avermi trasmesso la malattia?
Vi ringrazio.
[#1] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
0% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2005
Salve,
penso sia molto difficile un contagio in siffatta meniera in quanto il virus HIV resiste molto poco nell'ambiente esterno.
Ciò non toglie che lo strumento andrebbe sterilizzato dopo ogni utilizzo.

saluti
[#2] dopo  
Utente 208XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio per la cortese risposta. Ha perfettamente ragione riguardo la sterilizzazione del materiale, purtroppo quando lo strumentario è limitato le corrette procedure a volte vengono meno. In coda al mio problema aggiungo solo che il tempo trascorso tra l'intervento e l'apertura da parte mia della scatola è stato di un'ora circa (tragitto per raggiungere il collega). Infine non ho alcun taglio o ferita ne nelle mucose nasali ne della bocca (a quanto mi risulta, quanto meno). Ciò potrebbe eventualmente influire? La ringrazio nuovamente per la cortese attenzione e la gentile pazienza.