Utente 209XXX
mia suocera,88 anni,assumeva,da 11 anni, cardioaspirina,moduteric e norvasc ma,avendo piedi sempre gonfissimi ha fatto visita cardiologica,eco,ecc.Tutto nella norma ma il medico gli ha cambiato i farmaci sostituendoli con atenonolo e acediur.Da una settimana fa questa terapia...i piedi sembranno essersi sgonfiati un po ma lei ha avuto forti vertigini,perdita di equilibrio e,mal di stomaco e nausea.Gli e stato dato il vertiserc dallo stesso cardiologo della nuova terapia,avendole diagnosticato una labirintite causata da un tappo di cerume nelle orecchie.In realta dalle orecchie non è uscito nulla ma in piu ha tosse continua.Io le chiedo:la nuova terapia puo essere causa di tutto?non era forse meglio conservare i piedi gonfi?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Guardi, l' ACEDIUR e' una associazione di ace inibiotre e diuretico - idroclorotiazide. Il primo, cioe' l ACE inibitore puo proviocare tosse stizzosa, che recede con la sospensione del farmaco.
Lìaltro farmaco, cioe' l'atenololo , e' un beta bloccante, che va impiegato con estrema cautela nell'anziano perche' oltre a ridurre la pressione, puo' ridurre inn maniera significativa anchje la frequenza cardiaca, il che nella persona anziana, puo' creare anche problemi seri. Faccia presente quello che ha scritto anche al cardiologo che ha in cura la signora.
cordialita'
cecchini