Utente 412XXX
ho 34 anni e una vita sessuale piuttosto attiva, 6 giorni fa ho notato un irritazione alla pelle del prepuzio(non ho mnai vuto problemi di fimosi, si è sempre aperto perfetamente senza nessun restringimento), sulla parte di pelle "in avanzo" in stato di riposo, il giorno dopo l'irritazione passava ma la pelle era come se si stesse essiccando e restringendo. ho provveduto ad applicare gle di aloe e olio di mandorle dolci per ammorbidire la pelle, ma senza grossi risultati. ho iniziato ieri a lavarmi con saugella 3.5 ma stamane al risveglio la pelle non solo era molto molto secca, ma addirittura desquamata, come se si stesse spellando. nel momento in cui applico aloe e/o olio la pelle si ammorbidisce ma dopo due o tre ore siamo da capo. ho inoltre la sensazione che il problema si stia allargando al resto del tronco del pene e allo scroto... cosa potrebbe essere? ma potrebbe essere una cosa contagiosa?

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Premesso che, naturalmente, dovra' rivolgersi ad uno specialista per l'ispezione diretta della cute interessata dal processo, questi sintomi sono spesso riferibili a candidosi od a fenomeni irritativi. La desquamazione e' molto spesso un epifenomeno di una cute che si sta ''rigenerando'' dopo un evento di tipo infiammatorio. Le modalita' con le quali descrive i sintomi non sembrerebbero legate ad una patologia contagiosa. Tuttavia e' importante escludere con la visita specialistica altre condizioni che, sebbene raramente, possono presentarsi in questo modo (come ad esempio la psoriasi).
Cordiali saluti
Dr. Davide Brunelli
[#2] dopo  
Dr. Paolo Gigli
28% attività
0% attualità
12% socialità
CAMPO SAN MARTINO (PD)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2004
Condivido l'opinione del collega, con buone probabilita' solo un fatto irritativo occasionale da confermsare comunque dopo visita.
saluti
[#3] dopo  
3962

Cancellato nel 2010
Caro amico, condivido appieno le ipotesi dei Colleghi. Consideri che in caso di candidosi, ancorchè sessualmete trasmessa, è necessaria una terapia non solo locale. Se crede Le suggerisco un trattamento omeobioterapico come segue: * EXMYKEHL D3 SANUM - 1 SUPPOSTA PRIMA DI CORICARSI per almeno 10 giorni. Ci tenga informati. Cordialità.
Dr. G.Cavallino
www.smige.net
[#4] dopo  
Dr. Vittorio Crobeddu
24% attività
0% attualità
8% socialità
NOCI (BA)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2004
caro amico,ritengo che le ipotesi diagnostiche dei colleghi siano condivisibili,in quanto con buona probabilita' si tratta di un fenomeno irritativo locale verosimilmente legato al traumatismo coitale.Non mi sentirei di esludere comunque anche un manifestazione allergica da contatto,magari al lattice,legata all'uso del profilattico.Pertanto suggerisco di rivolgersi ad un collega sia per la cura che per gli accertamenti diagnostici piu' opportuni.saluti
[#5] dopo  
Utente 412XXX

Iscritto dal 2004
il profilattico è da escludere, non ne usiamo.
ma secondo voi è possibile una intolleranza al detergente neutromed 3.5, che uso da anni? la cosa ha cominciato a migliorare da quando ho smesso di usare quel sapone... e poi ho avuto due giorni di aggravamento in seguito all'uso di saugella attiva 3.5... ora uso un detergente neutro alla glicerina e mi sembra stia migliorando, decisamente. ancora la pelle del prepuzio si "secca con facilità, ma il tronco e lo scroto nn presentano problemi... continuo a usare olio di mandorle che me lo tiene idratato...
ma se fosse candida non dovrebbe essere coinvolto anche il glande? "lui" sta a posto....
[#6] dopo  
Dr. Paolo Gigli
28% attività
0% attualità
12% socialità
CAMPO SAN MARTINO (PD)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2004
Poco probabile una causa legata al detergente, comunque provi ad usare solo del sapone di marsiglia .
saluti
[#7] dopo  
Dr. Vittorio Crobeddu
24% attività
0% attualità
8% socialità
NOCI (BA)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2004
a
[#8] dopo  
Prof. Matteo Basso
24% attività
0% attualità
4% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2004
concordo con i colleghi.