Utente 209XXX
A mia madre è stato diagnositcato un melanoma nodulare epitelioide ulcerato infiltrante il derma reticolare profondo, IV livello di Clark, dello spessore di mm 25,57 sec. Breslow. è presente un infiltrato linfocitario intralesionale di entità moderata. indice mitotico pari a 13 mitosi/10HPF. Mi è stato detto che è importante effettuare l'intervento di radicalizzazione dell'escissione già avvenuta il 20.04.11. Il melanoma era sulla guancia. Però mia madre ha 82 anni, una lieve insufficienza renale, prende una pasticca al giorno di tildiem e actos per cuore e diabete. Vorrei sapere, considerando il quadro, quale potrebbe essere l'evoluzione della malattia con o senza radicalizzazione. Insomma non vorrei sottoporre mia madre ad ulteriori inutili sofferenze. Nel ringraziare invio distinti saluti.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Comprendo benissimo la sua domanda e la vostra siuazione: non e' certo facile dare una risposta telematica anche se ben si capisce l'enita del problema iniziale.

La radicalizzazione chirurgica del melanoma e' comunque un intervento non eccessivo e se i vostri medici hanno eletto la signora vorrà dire che esistono le condizioni per farlo.

Vi faccio in bocca a lupo e resto a disposizione per chiarimenti ulteriori.

Saluti