Utente 209XXX
Gentili dottori,

sono una ragazza di 20 anni, che solo recentemente ha scoperto di avere quella che in gergo medico viene chiamata "facies adenoidea".
Sono sempre stata una respiratrice orale e sebbene abbia provato a parlarne con i miei genitori e addirittura con il mio pediatra (sono sempre stata una bambina sveglia nonostante il viso suggerisca il contrario!!), nessuno mi ha mai dato ascolto o investigato sui reali motivi di questo mio problema, affermando che si trattava semplicemente di una "cattiva abitudine".
Ebbene, questa mia "cattiva abitudine", trascurata da chi si sarebbe dovuto adoperare per risolverla, mi ha portato a sviluppare quasi tutte le caratteristiche fisiche di una persona con facies adenoidea: ho una malocclusione di seconda classe, palato ogivale, labbra incompetenti, profilo convesso ecc..
Attualmente ho l'apparecchio fisso da quasi un anno, ma non ha apportato alcun miglioramento per quanto riguarda la malocclusione. Ho anche un estensore palatale da circa due settimane; tuttavia mi chiedo a cosa mi possa servire visto che, avendo 20 anni, potrà fare ben poco! La mia ortodonzista afferma tuttavia che è l'unica soluzione per risolvere il mio sovraffollamento, ma io ne dubito. Inoltre, anche se ciò fosse vero, io vorrei provare a risolvere i problemi estetici, a cui la respirazione orale mi ha portato, aldilà del semplice sovraffollamento.

E' per questo che, nell'attesa di potermi recare da un chirurgo, chiedo a voi se è possibile risolvere i problemi estetici tipici della facies adenoidea tramite la chirurgia maxillo-facciale.
Si tratta di un problema che mi ha portato vari problemi funzionali e, soprattutto, psicologici e relazionali, facendomi soffrire moltissimo.
Nel caso fosse possibile, come si svolgerebbe l'intervento?

Grazie in anticipo per la vostra disponibilità.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio
48% attività
20% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2010
Gentile utente innanzitutto mi complimento con lei per la precisione con cui ha descritto il suo quadro clinico ortognatodontico. Come ha detto giustamente lei l'espansore palatale senza una disgiunzione chirurgica della sutura palatina poco o nulla potrà a livello ortopedico. Alla sua età per ottenere dei risultati soddisfacenti dal punto di vista estetico e funzionale un ortodontista (capace) deve agire nell'ambito di un piano di trattamento più ampio che passa senz'altro per la chirurgia maxillo-facciale.
La saluto cordialmente