Utente 194XXX
Questo è consulto per un uomo di 32 anni affetto da sferocitosi al 6,25%, con emoglobina abitualmente a 14,2, con splenomegalia, e tiene continuamente in cura la colecisti e alimentazione. le sue funzioni sessuali e lo spermiogramma sono regolari. Dal momento che esiste il rischio di avere figli anch'essi affetti da sferocitosi, chiedo qual'è terapia o metodologia per evitarlo?; a quale centro sanitario rivolversi per ottenere i migliori riscontri?. Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Francesco Ciociola
24% attività
4% attualità
12% socialità
()
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2011
Gentile paziente,
dai dati che riferisce, si evince che tiene sotto controllo diligentemente tutte le potenziali problematiche che possono interessarla.
Ritengo che il quesito posto debba essere discusso con un genetista che possa chiarire il rischio di trasmissione di tale difetto genetico alla prole, non prescindendo dalla caratteristiche genetiche della sua donna.

La sua fertilità, che credo abbia valutato mediante non solo 1 spermiogramma, è fondamentale nella pianificazione della gravidanza.

distinti saluti