Utente 209XXX
salve,

mio nonno (87 anni) soffre di Cardiomiopatia Ipertrofica e ipertensione e gli è stato prescritto l'utilizzo di cardioaspirina 100mg oltre ad altri farmaci anti-ipertensivi. In seguito a grave epistassi ha deciso di sospendere la cardioaspirina da circa un mese con conseguente comparsa di febbre ricorrente senza cause apparenti, che scompare nel'arco di 2-3 giorni (febbre sopra i 38°).

Vorrei sapere se la sospensione del farmaco può essere causa di questa febbre e/o se , a breve termine, può determinare complicanze gravi del suo quadro clinico.

grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Guardi suo nonno non ha una cardiomiopatiaipertrofica, perché con tale patologia il decesso avviene purtroppo molto prima di 87 anni. Avrà probabilmente una ipertrofia marcata dl ventricolo sinistro come tutti gl ipertesi di vecchia data. La differenza è peri fondamentale. Detto questo nin penso che la sospensione Dell aspirina abbia una rilevanza ne sulla qualità ne sulla quantità della vita di suo nonno.
Cordialità
Cecchini
www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  
Utente 209XXX

Iscritto dal 2011
innanzitutto la ringrazio vivamente per la risposta.

Ho riletto le carte della diagnosi ed effettivamente ho erroneamente definito la patologia da lei invece ben identificata. Detto questo, quale potrebbe essere la causa di questa febbre ricorrente? Visto che dalle analisi del sangue non risulta nessun valore fuori dalla norma ed inoltre gode di ottima salute (tenendo conto delle patologie pregresse). E' normale per un soggetto della sua età?

Ancora grazie
Distinti saluti
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
La febbre non e' mai..."normale" come dice lei. E non credo che TUTTI gli esami siano normali. Potranno essere normali gli esami che lei ha davanti. Di solito le fonti di infezione sono polmonari e urinarie. Quindi suppongo che siano stati eseguiti o consigliati una urinocoltura ed una Rx torace in due proiezioni. E' inoltre opportuno sapere i valori della VES, della PCR, del fibrinogeno, e dell' emocormo.
La febbre, va ricordato, non e' sempre e solo segno di infezioni.
cordialita'
cecchini
www.cecchinicuore.org