Utente 209XXX
ho 47 anni e dall'età di 19circa sò di avere un'insufficenza mitralica,di probabile origine reumatica, che finora è rimasta lieve,ma dagli ultimi accertamenti è emerso un peggioramento eccone il referto: ventricolo sinistro con diametri cinetica e spessori conservati. Atrio sinistro dilatato. Insufficenza mitralica moderata-severa con iniziale aumento della pressione polmonare 40mmhg. Lieve rigurgito aortico,più stenosi mitralica lieve 2cm.Soffro anche di ipertensione. Corro il rischio di dover presto effettuare un'intervento? E di che entità può essere?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Iaci
32% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Credo che sulla base del referto ecocardiografico, possa essere indicata una valutazione per intervento, pur non conoscendo i suoi sintomi clinici, sulla base della dilatazione atriale sinistra e delle aumentate pressioni in arteria polmonare.

Il dubbio che bisogna fugare e' riguardante la possibilita' di riparazione valvolare. Una valvola reumatica potrebbe non poter beneficiare di un trattamento ripararativo, ma necessitare di sostituzione con protesi per via di calcificazioni, retrazione dei lembi e fusione delle commissure.
In alcuni casi invece, questo potrebbe avvenire consentendole di mantenere la sua valvola, con indubbi vantaggi sulla sua qualità di vita.

Qualsiasi professionista potrebbe darle qualche notizia in piu' solamente dopo che lei si sia sottoposto a un esame ecocardiografico transesofageo.

Resto a sua disposizione
GI

[#2] dopo  
Utente 209XXX

Iscritto dal 2011
la ringrazio per la sua disponibilità e chiarezza, seguirò il suo consiglio sottoponendomi ad ulteriori accertamenti.