Utente 175XXX
sera dottore, a mia moglie 35 anni aveva un neo ed dopo un controllo è stata diagnosticata
ESAME istologico cutaneo della regione dorsale, pervenuta una losanga cutanea 2*1 contenente al centro neoformazione polipoide ulcerata di cm 1,2*3,5 caratterizzato dalla intensa proliferazione di melanociti atipici, che presentano lorfologia di tipo epiteliodeo grande e piccolo, e si spingono all'esterno,configurando una crescita pressoche del tutto esofitica con distruzione degli strati epidermici sovrastanti.
mecrolivello di clark non precisabile (crescita quasi del tutto esofitica e presenza di fenomeni regressivi.
spessore massimo di breslow non precisabile..
attività mitotica ..intensa (gradoIII di bailly)
morfologia cellulare epitelioidea grande 95% e piccolo 5%
fenomeni regressivi presenti( intensa melanofagia dermica con linfociti e fibrosi lamellare.
margine del resecato indenni
entità del margine libero cm 0.5
metastasi linfonodali ascellari bilaterali da melanomi della regione interscapolare
trattamento eseguito asportazione di 3 linfonodi ascellari destri e 1 sinistro
diagnosi metastasi massiva di melanoma a cellule epitelioide a carico di uno su tre linfonodi ascellari di destrae di linfonodo ascellare di sinistra.
fatta esame tac encefalo s/c contrasto
tc collo sc contrasto (g.saliv)
tc torace sc contrasto
tc addome completo sc contrasto, tutti questi esami hanno dato esami negativi
fatto il trattamento linfoadenecomia ascellare bilaterale, e hanno dato esiti negativi sui restanti linfonodi
oggi hanno messo il port a cath e tra un 15 giorni inizia la chemio..
i dottori mi hanno detto che il melanoma è uno dei più brutti tumori che ci possono essere..
volevo sapere che possibilità ci sia che questa malattia sia sconfitta
[#1] dopo  
Dr. Carlo Pastore
36% attività
12% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2004
Gentile Utente,

purtroppo in effetti il melanoma è una patologia assai seria ed il coinvolgimento linfonodale non è un buon fattore prognostico. Occorre intraprendere un trattamento chemioterapico sistemico al quale abbinerei anche della ipertermia total body dato il ruolo importante dell'attività immunitaria nella lotta a questo tipo di malattia.

Cari saluti

[#2] dopo  
Utente 175XXX

Iscritto dal 2010
grazie per la risposta, volevo chiedere che percentuale cè di sopravvivenza. capisco che la diagnosi va da paziente a paziente..e se a palermo dove posso fare ipertermia total body
[#3] dopo  
Dr. Carlo Pastore
36% attività
12% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2004
Gentile Utente,

l'andamento di malattia non è univoco. Occorre verificare la buona risposta o meno ai trattamenti posti in essere. In Italia le uniche 2 apparecchiature di ipertermia total body Heckel HT3000 sono a Roma.

un caro saluto