Utente 209XXX
. Sono in particolare apprensione dopo che circa 35/40 giorni fa (intorno al 27 aprile) ho avuto un rischio di trasmissione avendo usato una siringa della quale non ho certezza al 100% fosse nuova e mai utilizzata ... fidandomi assurdamente di qualcuno che la aveva precedentemente ''preparata'' ( non in mia presenza )per l'uso . Sta di fatto che adesso a 40 giorni di distanza ho notato al tatto una ''pallina'' sulla parte posteriore del mio collo forse linfonodo e da li ho perso un po il controllo emotivo , nel frattempo ho notato sudorazioni notturne , vampate di calore alla fronte ed al collo ,e da 2 giorni anche un principio di diarrea e un episodio di nausea. Facendo una ricerca su siti di organi ufficiali ho poi letto che proprio quelli sono i sintomi subito successivi al contagio , ma perlopiu' sono confuso dai vari commenti nonche' impaurito. Ho fatto esami hiv ciclicamente da 4 anni
e l'ultimo con esito negativo risale a circa 7 mesi fa . Sono furioso con me stesso e piuttosto provato , e ho grande bisogno dell' aiuto di un professionista . Grazie .
[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli
52% attività
8% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
"ho avuto un rischio di trasmissione avendo usato una siringa della quale non ho certezza al 100% fosse nuova e mai utilizzata ... fidandomi assurdamente di qualcuno che la aveva precedentemente ''preparata'' ( non in mia presenza )per l'uso"

non per gratuita curiosità, ma per darle una risposta più precisa, devo chiederle per quale scopo la siringa era "preparata", in quale circostanza e da chi è stata preparata.

buona serata