Utente 209XXX
Salve,
ho 31 anni e da un anno sono sposata con un uomo di 33. Da mesi cerchiamo un bimbo ma la cicogna tarda ad arrivare...dai miei controlli fatti dalla ginecologa risulta tutto ok. la dottoressa ci ha consigliato di rivolgerci ad un andrologo per far controllare anche mio marito e la visita è fissata per la fine del mese. Nel frattempo mio marito ha fatto lo spermiogramma e vorremo avere un vostro parere sul risultato, scusate ma non ce la facciamo ad attendere fino alla visita dall'andrologo.
I risultati dello spermiogramma sono:
astinenza: 4 giorni

Parametri fisici/chimici:
- volume (ml) 3
- ph 8
- viscosità normale
- liquefazione completa
- colore biancastro

Concentrazione spermatozoi (mil/ml) 35.000.000
Numero totale spermatozoi 105.000.000

Motilità dopo 1 ora
attiva 25%
discinetica 50%
c) in situ 10%
d) immobili 15%

Morfologia (%)
Forme normali 15%

Leucociti assenti
Agglutinazioni assenti
Emazie assenti

Con questi risultati possiamo sperare in una gravidanza?
Grazie per parere che ci vorrete dare e per il tempo dedicatoci.
Mamini

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
gentile signroa, sicuramente lo spermiogramma presenta delle alterazioni in particolare delle forme normali, e pertanto questa potrebbe essere la causa di tale ritardo nella gravidanza, i motivi possono essere vari e pertanto va cmq consulato un andrologo
[#2] dopo  
Utente 209XXX

Iscritto dal 2011
Grazie per la sua celere risposta.
Srcondo lei quali potrebbero essere le cause di questa percentuale così bassa di forme normali?
Il fumo può incidere in qualche modo? E lo stress?
Ci sono cure per risolvere il problema?
Grazie ancora per la sua disponibilità.
[#3] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
sicuramente sia il fumo che lo stress influisce, per le cause possono essere tante sia infettive, che ormonali, che testicolari senta un andrologo che attraverso la visita potrà identificare il problema
[#4] dopo  
Utente 209XXX

Iscritto dal 2011
Grazie ancora per la sua disponibilità.
Vedremo cosa dirà l'andrologo, intanto l'ansia cresce...
Grazie anora, la terremo informata.