Utente 201XXX
Salve,
vorrei chiedere un consulto circa uno strano e alquanto fastidioso dolore che talvolta mi si presenta ai testicoli, più precisamente al groviglio di vasi che si trova nello scroto assieme a questi ultimi.
Premetto che sono un ragazzo di 20 anni, che non ha mai avuto alcun genere di problema ai testicoli (torsioni, lesioni, botte, ecc.) ed ha una vita sessualmente attiva.
A volte capita che io e la mia ragazza pratichiamo del petting che mi provoca eccitazione ed erezione, senza che però si giunga ad orgasmo e quindi eiaulazione. Dopo un pò di tempo (anche nel mentre delle prolungate effusioni) comincio ad accusare una strana tensione addominale a cui segue indolenzimento testicolo-scrotale e, alla palpazione dei vasi contenuti con questi ultimi nello scroto, che nel mentre si sono ingrossati e gonfiati (i vasi), un forte dolore di tipo viscerale. In seguito poi ad eiaculazione, dopo alcune ore, questo passa e tutto torna alla normalità. Vorrei sottolineare anche che dolori del genere non mi si presentano assolutamente senza che vi siano i precedenti sopra descritti (ovvero eccitazione prolungata e mancata eiaculazione).
Adesso mi chiedo se questo è un episodio normale e per il quale non c'è assolutamente da preoccuparsi, oppure ritiene utile che mi sottoponga ad esami più approfonditi.
Aspettando una vostra risposta ringrazio anticipatamente e porgo cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,
potrebbe trattarsi di varicocele (dilatazione delle vene del funicolo spermatico) abbastanza frequente nella sua fascia d'età perciò è opportuno eseguire ecocolordoppler scrotale + visita uro-andrologica.
[#2] dopo  
Utente 201XXX

Iscritto dal 2011
Grazie innanzitutto per la tempestività. La prego di dirmi soltanto se si tratta di qualcosa di grave e compromettente per cui si richiedano esami immediati oppure qualcosa di più tranquillo, di cui non preoccuparsi più di tanto.
[#3] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Il varicocele è una patologia benigna quindi nulla di preoccupante; è importante comunque non trascurarlo perchè con il tempo potrebbe creare alterazioni della fertilità, in ogni modo prima bisogna verificarne la effettiva sussistenza.
[#4] dopo  
Utente 201XXX

Iscritto dal 2011
Grazie ancora. Per fine Luglio, sempre che non mi dica che è troppo tardi, effettuerò una visita di accertamento.
[#5] dopo  
Utente 201XXX

Iscritto dal 2011
P.S. Appena nato fui operato di ernia inguinale (avevo 3 mesi circa)...potrebbe questo aver influito?
[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore ,

tranquillo e fatta la valutazione poi ci aggiorni.

Si ricordi poi che, oltre al varicocele, in alcuni casi questi dolori sono secondari ad una congestione delle vie seminali secondaria sua volta ad una intesa e protratta stimolazione sessuale senza una successiva e contemporanea eiaculazione.

Poi, se desidera avere altre informazioni più dettagliate su cosa è un varicocele, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile agl'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/urologia/388-varicocele-fare-problemi.html .

Un cordiale saluto.
[#7] dopo  
Utente 201XXX

Iscritto dal 2011
Grazie mille. A presto.