Utente 210XXX
Buongiorno Dottore, il mio compagno ha eseguito uno spermiogramma con metodo WHO e tra il resto dei valori risultano a noi preoccupanti la viscosità lievemente aumentata, le forme anomali che sono il 70% e la velocità che è il 5% di primo grado e il 45% rettilinea lenta mentre il 50% immobile. Leucociti 1.000.000 (valore normale minore 1.000.000). Andremo dall'andrologo come suggerito dalla mia ginecologa. Secondo voi è disastroso o compatibile con un'infezione risolvibile? dall'esame dei testicoli il medico urologo non ha ravvisato anomalie evidenti. E' possibile con questi valori un concepimento naturale? Spermatozoi totali 90.000.000 per ml 30.000.000. Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Cara Utente,la fertilita' e certamente possibile ma nessuni al mondo Le potra' mai assicurare una gravidanza,ne' escluderla.Non resta,quindi,che attendere le conclusioni diagnostico/terapeutiche del Suo medico specialsta.Cordialita'.
[#2] dopo  
Utente 210XXX

Iscritto dal 2011
Ringrazio per la risposta e aggiorno la situazione. Visita dall'andrologo completa e nessuna anomalia o infezione riscontrata. Questo mese, dopo l'assunzione di Proxeed nf come prescritto dovrò rifare lo spermiogramma e anche esami del sangue per colesterolo e glicemia. L'andrologo mi ha consigliato di intensificare l'attività fisica che già regolarmente pratico. Ho perso inoltre 3 kg facendo anche attenzione ad avere un'alimentazione più equilibrata. Chiedo ora, dall'esame dello spermiogramma e dalla visita, l'andrologo non ha riscontrato infezioni o infiammazioni e quindi non mi ha prescritto la spermiocultura. Sarebbe bene comunque farla? Una seconda domanda, se l'esito dello spermiogramma conferma il primo o è addirittura peggiore, ci sono altre cure che è possibile fare? Grazie
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

visto il numero di leucociti precedentemente segnalati nel liquido seminale, una valutazione colturale insieme al nuovo esame del liquido seminale, io personalmente la consiglierei.

Senta però ora in diretta anche il suo andrologo.

Un cordiale saluto.
[#4] dopo  
Utente 210XXX

Iscritto dal 2011
Si francamente pensavo che me lo prescrivesse e invece dopo visita di un ora e mezza con ecografie varie anche ai reni, ecodoppler ai testicoli, analisi di distribuzione pelifera, analisi dei pettorali etc. ha solo allora voluto vedere lo spermiogramma e ha detto che secondo lui non ci sono ne infiammazioni ne infezioni ne tanto meno varicocele. A quel punto ero talmente stremato dalla visita (per un uomo è sempre un po imbarazzante la prima visita) che non me la sono sentita di obiettare. In sostanza il numero di leucociti di 1000000 potrebbe essere un infiammazione o anche nulla vero? nel prossimo spermiogramma se il dato c'è ancora alla visita è opportuno che chieda di farmi fare la spermiocultura o anche altro? Grazie.
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Se la valutazione clinica è stata accurata e completa molto probabilmente il collega andrologo ha ritenuto che il solo dato delle leucospermia isolato non fosse significativo di alcunchè.

Faccia ora l'indagine indicata e poi si rivaluterà il suo problema clinico una volta aggiornato.
[#6] dopo  
Utente 210XXX

Iscritto dal 2011
Grazie della tempestiva risposta, si la visita devo dire che è stata a mio parere molto accurata. Farò lo sperrmiogramma ad ottobre dopo tre mesi dalla visita come indicato, sperando che anche il diverso regime alimentare e sportivo abbia dato i suoi frutti. Cordiali saluti
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Fatto il tutto poi ci aggiorni, se lo desidera.
[#8] dopo  
Utente 210XXX

Iscritto dal 2011
Egregio Dottore, oggi estio spermiogramma e un disastro.
Premetto che ho avuto difficoltà nella raccolta...non mi sentivo motivato, comunque, in attesa di vedere il mio andrologo la prossima settimana, metto i risultati
ph 7,4
fluidificazione avvenuta
viscosità normale
aspetto normale
ml 2,5
numero tot spermatozoi 37,5 milioni
numero spermatozoi per ml 15 milioni
rapidamente progressivi 0%
lentamente progressivi 18%
non progressivi 20%
immobili 62%
normali 10%
anomali 90%
cellule rotonde 2.0 (minore 1.0)
leucociti 1.0 (minore 1.0)
sono presenti alcuni leucociti poliformonucleati neutrofoli. si consiglia esame culturale
Secondo lei perchè questo peggioramento? Un'infezione presente che se curata può dare risultati? Cosa mi consiglia come esame e soprattutto è il caso di rifare lo spermiogramma (del quale non mi ha convinto la raccolta) entro 3-4 settimane?
Grazie
[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

la presenza di circa un milione di leucociti per ml nel liquido seminale fa pensare ad un problema infiammatorio, ancora presente anche se non c'è più un'infezione delle vie uro-seminali, e quindi potrebbe essere indicata una valutazione colturale completa.

Poi, se non è convinta della laboratorio e delle modalità di raccolta, bisogna, senza ansie eccessive, ripetere anche lo spermiogramma.

Ancora un cordiale saluto.
[#10] dopo  
Utente 210XXX

Iscritto dal 2011
Grazie per il rapido consulto.
Mi auguro sia qualcosa di risolvibile, comunque lunedì ho l'appuntamento dall'andrologo per cui vedrò che esami mi consiglia di fare.
Dottore, premesso che ogni esame è a sè ma Lei ha esperienza di spermiogrammi come il mio che rifatti a distanza di un paio di settimane danno esiti decisamente differenti?
Grazie.
[#11] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Se gli esami sono fatti in laboratorio dedicato ed in quelle due settimane non è sucesso nullla di particolare (febbri, antibioticoterapie, interventi ed altro) di solito non succede.
[#12] dopo  
Utente 210XXX

Iscritto dal 2011
Bene, provo comunque a farmene prescrivere un'altro e questa volta provo ad un laboratorio privato ove magari svolgono un'indagine anche più allargata (come anticorpi, che tipo di anomalie, etc.). La aggiorno in seguito alla visita di lunedì. Grazie ancora per la sempre cortese risposta.
[#13] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene!
Cerchi di non perdere soprattutto la prima parte dell'eiaculato e comunque cerchi di raccogliere tutto!
[#14] dopo  
Utente 210XXX

Iscritto dal 2011
Egregio Dott. Beretta, fatta nuova visite e il mio andrologo mi ha prescritto la spermiocultura peraltro secondo lui non necessaria. Mi è sembrato come se di fatto fossi io a chiederla più che lui a prescrivermela. Dice che lo spermiogramma non è assolutamente disastroso e che conferma un trend che mi riguarda. Ha aggiunto che solo se la spermiocultura individua con certezza un'infiammazione allora me la farà curare con cura antibiotica altrimenti no perchè l'antibiotico peggiora la situazione spermatica almeno per due tre mesi dall'assunzione. Che ne pensa? Vorrei anche chiederLe se è il caso che faccia anche gli esami ormonali e se potrebbero avere qualche rilievo sui valori dello spermiogramma. Grazie.
[#15] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

le osservazioni del suo andrologo sull'uso indiscriminato di antibiotici è corretta la segua.

Ancora un cordiale saluto.
[#16] dopo  
Utente 210XXX

Iscritto dal 2011
Grazie, quindi se faccio anche gli esami ormonali è meglio?
Un'ultimo chiarimento, l'andrologo non mi ha indicato il MAR test che però io vorrei comunque fare, giusto per escludere un'altra causa. Nel liquido però non sono presenti agglutinazioni, la domanda è se non ci sono agglutinazioni possono essere esclusi problemi di anticorpi anti-spermatozoi o solo il Mar test può dare un risultato certo sul punto? Grazie ancora. Cordiali saluti.
[#17] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Faccia le valutazioni ormonali.

La presenza di agglutinazioni nel liquido seminale non ci dà indicazioni dirette sull'eventuale presenza di anticorpi anti spermatozoi e quindi, se il suo andrologo lo ritiene utile, faccia anche questa valutazione di laboratorio.
[#18] dopo  
Utente 210XXX

Iscritto dal 2011
Buongiorno Dottore, ho eseguito la spermiocultura con antibiogramma e l'esito è discreto sviluppo di flora mista Gram positiva, notevole sviluppo di klebsiella oxytoca. Il laboratorio del Nosocomio mi ha spiegato che loro non calcolano le effettive unità di carica batterica per ml ma si orientano con i parametri in senso asendente: limitata, discreta, notevole e abbondante presenza. Ora ho fissto nuovo appuntamento con l'andrologo e sono a chiedere, di cosa si tratta il batterio trovato, se è curabile, se va sempre curato e se può essere la causa anche parziale della diminuita capacità fecondante del mio sperma? Grazie.
[#19] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

il suo è il corretto atteggiamento da tenere.

In questi casi il microrganismo riscontrato è curabile ma l'indicazione terapeutica mirata solo il suo andrologo gliela può indicare dopo valutazione clinica diretta.

Cordiale saluti.