Utente 210XXX
Salve, volevo porvi la mia situazione e la sua evoluzione per avere un vostro risconto.Ho 27 anni,85kg, ho perso 32 kg con una dieta equilibrata. Dopo essere stato da un dermatologo per un lieve diradamento dei capelli mi è stato prescritto il minoxidil 2% che ho applicato 1 volta al giorno per 2 mesi.Ho smesso dopo 2 mesi in quanto inizialmente per una settimana avevo problemi di spossatezza,dopodichè sono arrivati problemi di erezione, e mancanza della stessa sia di notte che al mattino.Eseguo dopo una visita dal medico di famiglia uno spermiogramma (perfettamente nella norma) e il testosterone libero con risultato 13.6 pg/ml (valori 4,5-42).Nel frattempo smesso il minoxidil dopo 10gg la situazione inizia a migliorare e l'erezione torna,più debole, e noto un ritardo nel raggiungerla.Mi reco dal primo urologo che mi diagnostica prostata piccola congesta prescrivendomi il permixon 320 per 20gg,(contemporaneamente accusavo anche bruciore durante la minzione). Finita la cura l'erezione anche se non come prima è soddisfacente, ma non al 100% inoltre resta un lieve ritardo nel raggiungerla.Torno dall'urologo dopo circa 2 mesi per una sensazione di tensione al testicolo sx e a volte una sensazione di calore (3-4 volte al giorno per la durata di 1-2 secondi) e mi viene nuovamente prescritto il permixon 320 per la stessa diagnosi sopra descritta. A quel punto vado dal secondo urologo che mi diagnostica un varicocele di II grado al testicolo sinistro e il testosterone libero di 13.6 basso per la mia età prescrivendomi dei cerotti di testosterone, spiegandomi che il mio problema di erezione è nato con l'uso del minoxidil, e che il testosterone libero basso sia la causa del ritardo in erezione.Io noto che da quando ho smesso di usare il minoxidil l'erezione è tornata e più passa il tempo più va bene,lamento solo un ritardo nel raggiungerla ma una volta raggiunta è al 90%, in più avverto una libido più bassa. Le analisi che ho fatto del Tlibero le ho fatte quando non riuscivo proprio ad avere l'erezione. Autonomamente ho deciso prima di rifare le analisi,spermiogramma(già perfettamente nella norma) poi il Tlibero, per valutare se ci sono miglioramenti, prima di iniziare la cura.Secondo voi quel valore di Tlibero spiegherebbe il problema che ho avuto? E' potuto accadere tutto questo per l'uso del minoxidil ? io ho una relazione stabile,non ho problemi di ansie ecc,e questo problema lo sto superando in tutta tranquillità, solo la causa non mi è ancora chiara, l'urologo mi ha detto che è potuto essere un mix tra la dieta e il mioxidil. Prima che iniziavo la cura ero sanissimo, tutto è successo dopo 2 mesi che utilizzavo il minoxidil (oltre a questo non usavo altri farmaci)ho finito nel mese mese di Febbraio e ad oggi riesco ad avere un rapporto tranquillamente, l'erezione non è immediata ma diventa buona nel giro di qualche secondo, ma quando stavo bene, prima di iniziare un rapporto ero già al 100%. Grazie, saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
soo rarissimamente segnalate problematiche erettili da minoxidil. 13. 6 di t libero non è basso, per cui mi orienterei sì verso una presuntiva responsabilità del minoxidil, ma esporerei anche problemi prostaici (e ci sono stati), ovvero psicogeni, ovvero circolatori. A naso, e mi permetta a naso, da confetrmare col collega che la cura: che nia rimasta un po di ansia di prestrazione a spiegare l' imperfetta erezione?.
[#2] dopo  


dal 2016
buongiorno e grazie per la risposta,
quindi lei è più orientato a pensare che sia dovuto alla prostata e non al livello di testosterone libero?
Questa settimana a ogni modo farò delle nuove analisi, scriverò i risultati ottenuti, in modo da aggiornare il quadro clinico.
Lei che tipo di analisi mi consiglia di fare ai fini di indagare meglio?
grazie
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
accio copia incolla per chiarezza
quindi lei è più orientato a pensare che sia dovuto alla prostata e non al livello di testosterone libero? Esatto, tenendo presento che il principale organo sessuale è fra le orecchie e non fra le gambe.

Lei che tipo di analisi mi consiglia di fare ai fini di indagare meglio? Un ecodoppler basale e dinamico del pene, ma spesso è sufficiente l' anamnesi ber raccolta dal vivo
[#4] dopo  


dal 2016
Resto un po' in dubbio, cmq aggiornerò tra qualche giorno con le nuove analisi.
grazie
[#5] dopo  


dal 2016
Gentili dottori,
oggi ho effettuato un ecocolordoppler dei vasi spermatici con risultato:

vena spermatica dx pervia di regolare calibro, indenne da significativi reflussi valvolari.
vena spermatica sx pervia, ectasica e varicosa con insufficienza valvolare compatibile varicocele di II-III grado.
Distretto arterioso pervio con flussi validi, bilateralmente.

Non mi è stato consigliato alcun intervento in quanto il precedente spermiogramma riportava risultati nella norma.

Appena pronti i risultati dello spermiogramma e del Tlibero li inserirò.


grazie
[#6] dopo  


dal 2016
Spett.li dottori, in seguito i risultati dello spermiogramma e nelle parentesi i risultati di 3 mesi fa.

T LIBERO 12.6 (13.6) rif. 5.5-42

SPERMIOGRAMMA
aspetto torbidiccio
viscosità normale
volume esibito 3.8 ml (2.9) rif sino a 6.0
dissoluzione coagulo 10 (14) rif entro 15
ph-reazione alcalina rif.alcalina
conta nemaspermi 82 000 000 (65 000 000) rif 20-100 000 000
vitalità a 1h 51 (75) rif circa 85%
vitalità a 2h 42 (71) rif circa 70%
tipo movimento progress.rettilineo
forme normali 64 (82) rif circa 85%
forme appuntite 10 (7) rif circa 9.5%
forme a 2 teste 1 (2) rif circa 2.0%
forme a 2 code 2 (1) rif circa 2.0%
forme amorfe 23(8) rif circa 2.0%

3 mesi fa sembra migliore di adesso, causa il caldo e il varicocele sx?
possibile che il t libero sia sceso di un altro punto se la mia situazione erettile sia decisamente migliorata senza alcun farmaco?

In ultimo volevo chiedere un vostro parere su queste analisi se sono buone o meno..

grazie!
[#7] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
veramente sarebbe il caso di fare spermiogramma secondo norme WHO, poi ne parliamo, che questo non è fatto correttamente
[#8] dopo  


dal 2016
Gentile dottore, dopo il suo consiglio ecco i nuovi risultati eseguiti in un laboratorio diverso.

testosterone totale 7,60 ng/ml valori 3.00-10.60

spermiogramma

volume 2.5 ml 1,5-5.0 ml
viscosità normale normale
ph 8.0 7,2-8,2
numero spermatozoi (milioni) 32 >60
% sp.motilità progressiva 34 >50%
% sp. con morfologia normale 21 >30%
MSC con mot. progressiva 10.8 milioni >26

FSC (sp. con mot.progressiva e
morfologia normale) 3.7 milioni >13

SMI cellule mobili 87
spermatozoi tot nel campione 80

MSC volume (milioni) 27,0
FSC volume (milioni) 9,25

mot.progressiva dopo 1h 39% dalla lettura iniziale
mot.progressiva dopo 2h 23% dalla lettura iniziale

esame microscopico
cellule delle basse vie urinarie alcune
mucopus +
Leucociti vari
piociti assenti
eritrociti assenti
cilindri spermatici assenti
cristalli di spermina assenti


Attendo una sua risposta in merito, grazie mille per il suo aiuto!

saluti
[#9] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
quel mucopus e leucociti sono suggestivi di infiammazione, per il resto ok.
[#10] dopo  


dal 2016
Grazie mille dott.Cavallini è sempre rapidissimo!

quindi anche se sono valori un po bassi rispetto ai valori di riferimento lei non mi consiglia di operarmi?

Per quanto riguarda il mucopus e leucociti a quale infiammazione si rifrisce, di che tipo?


grazie ancora!

saluti
[#11] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
magari sapessi il tipo di infiammazione, serve visita dal vivo. Prima cura infiammazione poi rifà sèermiogramma, che può migliorare ulteriormente risolvendo infiammazione
[#12] dopo  


dal 2016
Va bene, GRAZIE MILLE per il suo aiuto dottore!
[#13] dopo  


dal 2016
Gentile dottore, mi sono rivolto all'urologo della mia zona che mi ha seguito inizialmente, anche lui concordecon voi sull'infiammazione presente, e mi ha prescritto 2 cicli di 20gg luglio-agosto di permixon 320mg poi a fine agosto ripetere lo spermiogramma.

Volevo chiederle un ultima cosa, sono ormai già 2-3 mesi, che non ho più nessun problema di erezione che avevo accusato dopo l'uso del minoxidil, ora è valida e duratura, ma ho notato che l'asta in erezione, è dritta ma risulta leggermente "ruotata" verso destra.Mi spiego meglio, alla base è normale, ma il glande non è ben centrato ma leggermente ruotato verso destra. A cosa è dovuta questa posizione? Anche se eretto ma non teso in alto tende ad andare sul lato destro.. normalmente prima era perfettamente dritto.. Il mio dubbio è che prima non interessandomi di queste cose nemmeno le notavo, dopo aver avuto quello spiacevole inconveniente faccio caso a tutto :)



saluti
[#14] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
non so proprio a cosa possa essere dovuta. E' sufficiente una palpazione del collega al controllo.
[#15] dopo  


dal 2016
Gentile dottore, ho da pochi giorni iniziato il secondo ciclo di permixon 320 mg, prescritto dal mio urologo, finito questo ciclo(20gg) dovrò ripete lo spermiogramma per controllare la bassa motilità rispetto al precedente, e controllare i valori di mucopus e leucociti presenti sempre nello stesso spermiogramma.(il mio urologo è certo di una congestione prostatica).

Da circa 10 gg, ho notato, dopo essere stato bene per tutto questo tempo, un ritorno a situazioni di sconforto come lievi fastidi al basso ventre e un erezione non sempre soddisfacente..che svanisce immediatamente dopo l'eiaculazione, in più una minzione abbastanza frequente.
questi sintomi sono sempre associabili all'infiammazione?
Dal mese di febbraio/marzo vado avanti ciclicamente ad assumere il permixon, possibile non ci sia altro farmaco migliore? Ho notato che sto bene quando lo uso e il mese successivo poi torno ad avere problemi.. Lei cosa mi consiglia?

E' il caso di fare delle analisi più approfondite?
ho 27 anni, non mi spiego la natura di questi problemi..

Grazie mille come sempre per la sua attenzione