Utente 146XXX
Buonasera a tutti Voi,
da pochi giorni sono stato arruolato presso l'Esercito Italiano ed ieri ho effettuato le visite d'incorporamento.
Durante le suddette,l'ufficiale medico mi ha riscontrato un "soffio sistolico",da accertare lunedì presso l'ospedale militare.
La mia preoccupazione deriva dal fatto che,avendo effettuato elettrocardiogramma in dicembre 2010,sia sotto sforzo che a riposo e sia una "visita cardiaca" con stetoscopio,in marzo 2011,sempre effettuata da ufficiale medico,non mi è stato riscontrato alcunchè.
In aggiunta ai dati amnestetici suddetti aggiungo che quando ero piccolo ero affetto da soffio innocente che,a 2 anni,risulta "svanito" e che a quest'ultima visita effettuata avevo il battito un pò accellerato poichè un pò ansioso/nervoso.
I miei quesiti sono : può il battito accellerato aver influenzato l'ufficiale medico?
Può centrare il fatto che vado a correre tre volte alla settimana per 30 minuti ed ovvismente pongo sotto sforzo il cuore a circa 170 bpm,se non erro?
Posso esssermi ammalato di cuore in 2 mesi?
Può essere qualcosa di patologico?
Qualora non si fosse notato,sono leggermente preoccupato.
In attesa di vostra gradita risposta,
Vi porgo i miei distinti saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Luca Conte
20% attività
0% attualità
0% socialità
ROVIGO (RO)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2011
Gentile Utente.
cerherò di rispondere una ad una alle Sue domande.
1) Non tutti i soffi sistolici sono patologici. Possono anche essere "innocenti" ovvero non essere dovuti a vizi valvolari cardiaci. L'aumento della pressione arteriosa, della frequenza cardiaca della portata cardiaca (dovuti all'ansia/apprensione per la visita medica) possono aver slatentizzato un soffio innocente , che in condizioni normali non si sente.
In ogni caso all'ospedale militare la sottoporranno ad un ecocardiogramma, esame specifico che fugherà ogni Suo dubbio.
2)continui a correre che va benissimio. L'esercizio fisico che svolge in ogni caso non Le ha provocato nessun danno. Tuttavia in allenamento è consigliabile non superare il l'80 % della sua frequenza cardiaca massima ( che si misura con la formula FC max : 220-età).
3) il suo cuore non può essersi ammalato in 2 mesi . Lei non ha nessun sintomo cardio specifico.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 146XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio,dottore.Le farò sapere. :)