Utente 210XXX
Salve,
sono stato sottoposto a decompressione del radiale (arcata di frohse) nove giorni fa. La neurolisi è andata a buon fine ed il nervo non era particolarmente compresso.
Nei primi giorni tutto bene ma un paio di giorni fa (dal settimo dopo l'operazione) ho iniziato ad avvertire al dito pollice del braccio operato qualche lieve formicolio e ad accusare un pò di dolore nella zona del braccio immediatamente al di sopra del gomito.
Da ieri, però, il formicolio si è tramutato in vero e proprio torpore del dito (solo il pollice), dalla parte del polpastrello, che è diventato un disturbo continuo. Avverto la sensazione di torpore, come se il dito fosse anestetizzato, con leggera perdita di sensibilità.
Domande:
1) il problema è collegato alla neurolisi?
2) è possibile che nell'operazione sia stato toccato il ramo sensitivo del radiale con l'irritazione dello stesso oppure abbia riportato un'ulteriore lesione?
3) potrebbe, in alternativa, dipendere dalla cicatrizzazione in corso?
Grazie in anticipo.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

il formicolio al polpastrello del pollice non dipende dalla neurolisi del radiale, perchè si tratta del territorio del nervo mediano.

E' difficile dire da cosa possa dipendere: potrebbe trattarsi anche di un fatto indipendente dall'intervento.

Si faccia visitare dal suo chirurgo, in quanto solo un esame diretto potrebbe dare qualche indicazione più precisa in merito.

Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 210XXX

Iscritto dal 2011
Non ho fatto ancora una visita con lui ma mi ha riferito al telefono che e' molto probabile sia una irritazione del ramo sensitivo del radiale che si stacca dall'interosseo.
Non posso non ritenere che la cosa sia dipendente dall'operazione visto il lasso di tempo passato e i formicolii iniziali quando estendevo il gomito.
Cosa ne pensa?
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

certamente, la neurolisi del radiale all'avambraccio potrebbe essere causa di parte dei suoi attuali disturbi: solo un esame diretto da parte del suo chirurgo potrà chiarire nel dettaglio cosa si è verificato.

Ribadisco, però, che una insensibilità (o ridotta sensibilità) del polpastrello de pollice, può essere attribuita soltanto a un problema del nervo mediano e non del nervo radiale (il nervo radiale può dare un disturbo di sensibilità sul lato dorsale del pollice, non su quello palmare).

Cordiali saluti.
[#4] dopo  
Utente 210XXX

Iscritto dal 2011
Oppure posso ipotizzare, se me lo consente, un ematoma o un sanguinamento anche post intervento che può comprimere il nervo, anche in considerazione del fatto che per 4, 5 giorni ho avuto polso e mano gonfie. Non ho seguito alla lettera il riposo assoluto prescritto. D'altronde il chirurgo anche se mi visita non so cosa potrebbe vedere. e' d'accordo?
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Potrebbe essere.....tutte le ipotesi sono valide, ma restano ipotesi.

In ogni caso, le conviene attendere alcuni giorni e fare una terapia antiinfiammatoria con arto in "scarico", cioè con la mano non rivolta verso il basso.

Tra 7-10 giorni forse si potrà capire qualcosa in più.

Buona notte.