Utente 209XXX
Sono un ragazzo di 37 anni e siccome alla mattina il mio lavoro è accettare i donatori di sangue ovvero consiste nel ricevere da loro il tesserino manualmente e inserire cognome e nome per la donazione che di per sè non è un lavoro a contatto col sangue non fosse che ogni giorno su un centinaio di donatori ce ne sono sempre un paio che fanno l'emoglobina (ovvero si fanno forare il dito) prima di porgermi il tesserino per essere accettati e quindi a volte ci sono tracce di sangue fresco su questi singoli tesserini.
Le volevo chiedere se si possono trasmettere malattie anche in questo modo visto che a volte mi faccio quei tipici taglietti maneggiando dei fogli tutto il giorno e mi è venuto questo timore. Inoltre le volevo chiedere se siccome in questi giorni a mio nonno che è già un paio di anni che assisto avanti e indietro per ospedali è stata diagnostica un'epatite B che probabilmente ha già da un pò di tempo e la dottoressa mi ha detto che è infettiva volevo anche chiederle se ho corso o corro dei rischi. Ancora grazie della disponibilità e buona giornata!!

Valuta ospedale

[#1] dopo  
172248

Cancellato nel 2011
Gent.mo Utente,

se è venuto a contatto con sangue sospetto ed aveva delle lesioni di continuità della cute, in effetti, un rischio, più o meno lieve, è presente.

Quanto a Suo nonno, se non ha contatti prolungati con materiale di uso personale, il rischio è piuttosto basso per non scrivere inesistente.