Utente 210XXX
Buonasera, vi scrivo in seguito a due miei aborti inspiegati nel giro di sei mesi. A seguito di ciò il ginecologo ci ha suggerito esami di trombofilia per me e liquido semiale per mio marito che le illustro di seguito: Volume 3.5 ml, ph 7.4, aspetto proprio, viscosità nei limiti, fuidificazione fisiologica, concentrazione ml/42.000.000, concentrazione/totale 147.000.000, motilità nemaspermica alla 2°h: 40%rettilinea, alla 4h 30% rettininea + 10% discinetica, Morfologia nemaspermica forme tipiche: 28%, forme atipiche 72%, leucociti 300.000, emazie /, elementi linea germinativa presenti, cellule di sfaldamento /, zone di spermioagglutinazione /, corpuscoli prostatici presenti, giorni di astinenza 3 Osservazioni /. Ho portato gli esami al mio ginecologo che mi ha detto che devo affidarmi solo al fatto che il 28% sono spermatozoi con forme tipiche. La prego di aiutarmi e fornirmi, se può risposte in merito. C'è il rischio che non possiamo avere bambini? Devo procedere ad una fecondazione assistita (come suggeritomi dal mio ginecoloco nel caso in cui anche la prox gravidanza vada male)? Da che dipende la grande quantità di forme atipiche? Vi prego di darmi delle risposte prima possibile e vi ringrazio immensamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
salve.
signora può tranquillizzarsi. il liquido di suo marito è praticamente normale come verosimilmente sono normali le probabilità di concepimento riferite a quei dati. ciò non toglie che un'occhiatina di un andrologo potrebbe essere di aiuto a verificare che sia tutto effettivamente ok.
cordialmente
[#2] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Cara signora,
il seme di sue marito è normale. Per cui non vedrei nulla di maschile nel problema, le forme atipiche ci devono essere: servono a proteggere gli spermatozi ben fatti dai fattori di selezione del tratto genitale fenmminile. A quanto vedo posta una età di 38 anni, epoca in cui gli ovociti non hanno una gran qualità, scusi la scarsa cavalleria, per cui valuterei la presenzaq di un fattore femminile nei due aborti. Sul versante mnaschile (sempre per gli aborti) andrebbe fatta una FISH (fluorescent in situ hibridation) degli spermatozoi: raro che sia alterata con spermiogramma siffatto.
[#3] dopo  
Utente 210XXX

Iscritto dal 2011
Non so veramente come ringraziarvi per le risposte date. Pertanto le cause potrebbero essere attribuite solo a me e non a mio marito da quello che capisco. Certo è che una visita da un andrologo chiarirà tutta la situazione. Non so se può essere utile ma mio marito dal 27 maggio prende dello Xanax (22 gocce al giorno) e prima prendeva Neurofast per alcuni attacchi di panico. L'esame è stato fatto il 09/06/11 ed il mio ultimo aborto risulta al 23/05/11. Hanno potuto influenzare il risultato del liquido seminale questi medicinali? E poi perchè il mio gine ha parlato di fecondazione assistita? E se riproviamo ci sono rischi di perderlo di nuovo? Quando aspettare prima di riprovarci? Consideri che al mio ultimo aborto ero appena di 4 settimane. Mi riserverò di disturbarvi ancora come saranno pronte le mie analisi. vi ringrazio veramente di cuore per le risposte fornite e porgo i miei più cordiali saluti.
[#4] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Cara signora,
quei farnmaci non fanno nulla. Una delle indicazioni ginecologioche (non andrologiche quindi) alla fecondazione assistita è appunto l' aborto . Quanto al rischio di perderlo non so, andrevbbe valutata la famosa fish da parte maschile e tutte le altre cause sul versante femminile, per riprovarci, anche lì nebbia. Senta il ginecologo a taò riguardo.
[#5] dopo  
Utente 210XXX

Iscritto dal 2011
Grazie ancora per i preziosi consigli. Domani prenderò le risposte delle mie analisi e vi farò sapere notizie al riguardo per cercare di trovare magari la causa di quanto accaduto e la strada da intraprendere per una nuova gravidanza. Cordialmente.
[#6] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
faccia sapere se vuole.
[#7] dopo  
Utente 210XXX

Iscritto dal 2011
Buonasera, qui di seguito esito delle mie analisi: anticoagulante lupus negativo, fibrinogeno 258, antitrombina III 104, d.dimero 111.3, proteina c 106, proteina s 80, apc resistance 1 38,00, apc resistance 2 90.30, apc resistance ratio 2.38, leucociti 4.9, eritrociti 4.12, emoglobina 13.1, ematocrito 38.5, mcv 93, mch 31.7, mchc 34,0, piastrine 194, rdw 12.1, mpv 9.8, pct 0.200, pdw 17.1, neutrofili% 47.4, eosinofili% 1.6, basofili% 0.5, linfociti% 44.5, monociti% 6.0, neutrofili 2.30, linfociti 2.20, monociti 0.30, eosinofili 0.10, basolifi 0.00. IMMUNOMETRIA igG anti cardiolipina 2.00, igm anti cardiolipina 2.00. Transglutaminasi IgA (EliA) 0.5 U/ml - Negativo

Ora il mio ematologo mi dice che le mie analisi vanno tutte bene poichè se ci fosse stato qualcosa a livello genetico questi test l'avrebbero evidenziato.
Quindi il problema fa riferimento solo alle forme atipiche di mio marito? Quali sono i prox passi da seguire? Devo solo attendere che si impianti uno spermatozoo con forme tipiche? O procedere ad una fecondazione assistita? E quali garanzie si hanno? Brancolo completamente nel buio. Grazie. Cordialmente
[#8] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
FISH test su spermatoz0i è consigliabile, ma è dura trovare qualche cosa.
[#9] dopo  
Utente 210XXX

Iscritto dal 2011
Salve,
oggi abbiamo avuto la nostra visita dal ginecologo che ci ha consigliato una eco per ipotesi varicocele. Ci ha ribadito che dovrei essere fecondata dei 28% di spermatozoi tipici. Il che abbassa di gran lunga le possibilità che io possa portare a temine una gravidanza. Mi confermate anche voi che è così? Che possiamo fare?
Grazie ancora.
[#10] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Cara signora,
che il gineco faccia il gineco. E non aggiungo nulla altro. Ipotesi varicoceliane vanno fatte da esperto andrologo, cui le è stato consigliato di rivolgersi. Scusi l' acidità ma non ce l' ho con lei, ma come diceva Sciascia: A ciascuno ilk suo. Tanto per chiarire: senza quegli spermatozxi anomali suo marito sarebbe sterile, che gli spermatozi anomali servono a proteggere spermatozi buoni da fattori selezione del tratto genitale femminile: così come i falsi bersagli proteggono il caccia dalla contraaerea nemica. E 28% è ok o quasi.
[#11] dopo  
Utente 210XXX

Iscritto dal 2011
Grazie di cuore! Le paure di perdere un altro bimbo sono tante... Mi perdoni per le mille domande fatte...Però capirà... Cordialmente
[#12] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettrice,

oltre alle corrette indicazioni già ricevute dai colleghi che mi hanno preceduto, se desidera poi avere più informazioni dettagliate sui corretti rapporti tra andrologo e ginecologo in un Centro di Procreazione Medicalmente Assistita, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/201-andrologo-ginecologo-devono-interagire-correttamente-infertilita-coppia.html .

Un cordiale saluto.
[#13] dopo  
Utente 210XXX

Iscritto dal 2011
Gentilissimo Dr. Baretta,
la ringrazio vivamente per l'articolo nel post. Mercoledì faremo la visita per l'ipotesi varicoceliana con un andrologo che spero possa indirizzarci per la strada da intraprendere. Non mi arrenderò così facilmente. I vs consigli e consulti sono stati molto preziosi e mi riserverò il permesso di consultarmi con voi. In fondo se mio marito è praticamente ok non basta che riprovarci e forse la prossima sarà la volta buona!
Grazie ancora di cuore! Cordialmente.
[#14] dopo  
Utente 210XXX

Iscritto dal 2011
Buongiorno,
sono di nuovo qui a scrivervi... fortunatamente non c'è alcuna ipotesi varicocelliana... praticamente è tutto ok da entrambe i lati... spiegazione del ginecologo? E' un caso.. anzi due casi.. visti i due aborti! "Finchè non verrò fecondata da uno dei 28% di spermatozoi sani dovrò riprovarci con il richio di avere altri aborti" (parole del ginecologo) Ma è possibile che la medicina ai giorni nostri non sappia dirci nulla? La cosa brutta e inspiegabile è che non ci sono risposte... Ora che fare? Quando riprovarci e con quali garanzie? Una cosa è certa...qualcuno dovrà dirmi cosa fare... e se il mio ginecologo non lo farà proverò altrove. Ci sarà pur qualcuno in grado di spiegarci cosa succederà ora... Scusate lo sfogo..non è per nulla riferito ai Vs preziosi consigli.. però a questo punto ero più contenta ci fosse stato qualcosa da curare...Cordialmente...
[#15] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Cara signora,
quella del ginecologo è un volo pindarico, sicura che l' ha detto? che se così fosse meglio sentire altra campana.
[#16] dopo  
Utente 210XXX

Iscritto dal 2011
Carissimo Dottore,
sono estremamente rimasta sconvolta dalle parole e dai consigli dati dal mio ginecologo... non avrei certo avuto lo sfogo del post precedente. Lunedì infatti avrò un altro consulto con un altro dottore, con tutte le carte alla mano e vedremo se sarà stato SOLO il caso. Certo non nego che può succedere.. ma troppe pulci nell'orecchio mi ha messo!
[#17] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
E' una caso. Faccia sapere
[#18] dopo  
Utente 210XXX

Iscritto dal 2011
Buongiorno,
il cambio del ginecologo ha riscontrato tutti i consigli dati da voi! Effettivamente non c'è nulla nelle analisi di mio marito e nelle mie che non va.. quindi ci ha consigliato di riprovare ancora e nel caso fare a me un'analisi per vedere il collo dell'utero. Procederemo su una nuova strada dove I CASI non esistono più. Grazie.
[#19] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
La ringrazio del complimento, non tatnto sottinteso.