Utente 688XXX
Salve, soffro da anni di pressione alta e ipertiroidismo.Dopo una crisi ipertensiva con valori molto alti 182/130 ed epistassi, ho iniziato una cura per
abbassare la pressione, prendendo lobivon 5 milligrammi e plaunac 20 milligrammi il pomeriggio.Ho notato un indebolimento dei capelli che, e' apparso al cardiologo come effetto collaterale del betabloccante, lo abbiamo cambiato,mi ha dato un calcio antagonista, isoptin, ma ho avut come effetto collaterale una fastidiosa tachicardia, i capelli invece stavano ricrescendo.Ora, di nuovo prendo cardicor 1,25 milligrammi la mattina e plaunac 20 milligrammi il pomeriggio o capelli si sono assottigliati e cadono e sembrano non ricrescere.Quale può essere la soluzione?Cambiare classe di farmaco?Oppure e' invece possibile rinforzare i capelli nonostante il betabloccante?Ho 48 anni, e sono da pochi mesi in menopausa, ho fatto tutte le analisi per la pressione ferritina e sideremia,tutto in regola, l'unico elemento risultato basso e' il potassio.Un altro probabile effetto collaterale e' che da quando prendo i betabloccanti ho calazi ad entrambi gli occhi.Vi ringrazio anticipatamente.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
Gentile signora

è possibile ricorrere a terapia efficaci per la calvizie nonostante altre terapie come la sua.

Se avrà tempo potrà vedere una mia intervista in merito alla calvizie che parla anche di approcci al femminile.
http://www.latuapelle.org/interviste-tv/


cari saluti
[#2] dopo  
Utente 688XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio infinitamente per la pronta risposta.Le faro' sapere gli sviluppi futuri.In precedenza curavo la pressione con l'omeopatia e i capelli non sono mai caduti,ma la minima non si alzava, nel 2010, dopo una cura per un'asma bronchiale, tre iniezioni di cortisone, ho avuto dei gravi rialzi pressori,con epistassi e ancora ora, dopo piu' di un anno, la sera ho dei rialzi.L'ideale sarebbe togliere il betabloccante, ma per il momento non me la sento.Grazie ancora e distinti saluti.