Utente 499XXX
…avrei bisogno di un parere dermatologico.
Circa tre settimane fa è comparsa una macchiolina rossa sul torace, al di sopra del seno, a livello della linea mediana. In pochi giorni si è espansa ed il medico ha consigliato l’applicazione due volte al giorno di Travogen, sospettando un fenomeno da Tinea corporis.
Nonostante le applicazioni la macchia si è espansa fino ad assumere una forma ovoidale di circa 2/3cm con confini netti, più scuri e con un certo grado di desquamazione,rispetto alla parte centrale che risulta liscia, chiara e lucida.
Dopo circa cinque giorni dall’inizio delle applicazioni sono comparse,nelle regioni limitrofe, piccole macchioline rosse simili alla morfologia originaria della chiazza madre. A questo punto il medico ha optato per una terapia sistemica con Lamisil 250mg(2cpr al dì per 8gg),ma non è migliorato nulla.
Infatti la quantità di macchioline rosse è aumentata enormemente non solo nelle regioni limitrofe ma anche su pancia,collo e schiena. Hanno dimensioni diverse con diverso grado di desquamazione, ma tutte di diametro minore rispetto alla chiazza madre e completamente rosse (senza la parte chiara al centro e limiti più scuri). Inoltre è notevole il prurito.
Potrebbe trattarsi di Pityrias rosea di Gibert???o è altro??nell’attesa della visita dermatologica vorrei un consiglio per ridurre il forte prurito. Se è pitiriasi so che non c’è terapia in quanto è una malattia autolimitantesi, ma esistono delle istanze da seguire per accelerare la guarigione??
Nell’attesa di risposte, ringrazio cordialmente.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

la P. Rosea di Gibert è una patologia molto diffusa, semplice da diagnosticare per il demratologo, il quale però è anche l'unica persona in grado di differenziarla da molte altre situazioni similari.

pertanto, la visita specialistica è insostituibile e sarebbe stato meglio effettuarla prima di ogni terapia sistemica non confermata dallo specialista.

per il prurito invece il suo medico di famiglia potrà indubbiamente già fare qualcosa, in termini di terapie antistaminiche impossibili da citare o suggerire da questa sede, come comprenderà.

carissimi saluti.
Dott. Luigi LAINO
Ricercatore Dermatologo, ROMA
[#2] dopo  
Dr.ssa Serena Mazzieri
28% attività
0% attualità
12% socialità
SARTEANO (SI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

ironico che alla diagnosi ci sia arrivato prima il paziente che il medico curante!!
Molto probabilmente è una Pitiriasi Rosea ( diagnosi non vincolante vista la sede telematica), normalmente patologia benigna, autolimitantesi e scarsamente o per niente pruriginosa.
Soprattutto se il soggetto tiene ben idratata la pelle ed evita di strofinarla dopo bagni ecc.
In questo caso visto l'accanimento con antimicotici (non per colpa sua)si sarà un pò " irritata".
Comunque si rivolga ad un dermatologo per una diagnosi di certezza e mi raccomado nel frattempo non applichi creme cortisoniche, antibiotiche ecc.

Cordiali saluti

Dott.ssa Serena Mazzieri