Utente 494XXX
Sono un uomo di anni 72 trapiantato di fegato fin dal 1992. Ultimamente, a seguito di eco di controllo è stata rilevata la presenza di un aneurisma in sede perimesenterica di dilatazione di 46 mm. con trombo occludente per l'80%.
Allo stato attuale lo stesso viene esclusivamente tenuto in osservazione.
Si chiede: Esitono cure mediche dirette a limitarne potenziali danni se non addirittura a "guarire"
[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,
l'aneurisma dell'aorta rappresenta una affezione di pertinenza strettamente chirurgica e non esistono allo stato attuale e limitatamente alle mie conoscenze terapie alternative che ne possano determinare miglioramento o guarigione.
E' possibile come Lei stesso afferma "limitarne potenziali danni" mediante opportuna terapia antiaggregante che limiti la progressione del trombo e con il controllo di un eventuale regime ipertensivo al fine di contenerne la ulteriore evoluzione.
Le ricordo la possibilità, ove mai ne sussistano le condizioni, di un trattamento mediante posizionamento di protesi endovascolare.