Utente 940XXX
Gentile Dottore,

sono sotto controllo da tempo per una cardiopatia: ho l'aorta bicuspide con insufficienza di grado moderato-severo ed ectasia della radice aortica e del tratto ascendente.

Non sono ancora chiare le tempistiche ma in un futuro non troppo lontano dovrò essere operato per la sostituzione valvolare e per la correzione della radice dell'aorta.

Mi chiedevo quale grado di invalidità comporta un quadro medico di questo tipo e se sono, ipoteticamente, inquadrabile nelle categorie protette.

Purtroppo il mio cardiologo mi ha solo fatto presente che sono esentato dal ticket ma non ha saputo dirmi altro riguardo le implicazioni "legali".

Cordiali saluti e un ringraziamento.



[#1] dopo  
Dr. Nicola Mascotti
40% attività
20% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

la Sua condizione, a mio parere, può rientrare fra quelle cui viene riconosciuta una percentuale di invalidità civile.

A tale proposito, il D.M. 5 febbraio 1992 prevede per le patologie cardiache:

<Indicazioni per la valutazione dei deficit funzionali>
APPARATO CARDIOCIRCOLATORIO
Le insufficienze cardiache sono state valutate facendo riferimento alla classificazione funzionale definita dalla New York Heart Association nel 1964, secondo la quale si distinguono in quattro classi di deficit:
I CLASSE - la persona è portatrice di una malattia cardiaca che non influisce sulla sua attività
fisica ordinaria.
II CLASSE - la malattia determina una lieve limitazione della attività fisica ordinaria ed il soggetto
può svolgere una attività fisica di lieve entità.
III CLASSE - la malattia determina una marcata limitazione di ogni attività fisica ed il soggetto
può svolgere solo una attività fisica sedentaria.
IV CLASSE - il soggetto può presentare anche a riposo affaticamento, dispnea, palpitazioni, cianosi e dolore di tipo anginoso.

Inoltre le voci tabellari da tener presenti per la Sua condizione riportano:
Cod.6409: CARDIOPATIA VALVOLARE AORTICA CON APPLICAZIONE DI PROTESI= 25%
Cod.6441: MIOCARDIOPATIE O VALVULOPATIE CON INSUFFICIENZA
CARDIACA LIEVE (I CLASSE NYHA)= 21-30%
Cod.6442: MIOCARDIOPATIE O VALVULOPATIE CON INSUFFICIENZA
CARDIACA MODERATA (II CLASSE NYHA)= 41-50%
Cod.6443: MIOCARDIOPATIE O VALVULOPATIE CON INSUFFICIENZA
CARDIACA GRAVE (III CLASSE NYHA) 71-80%
Cod.6444: MIOCARDIOPATIE O VALVULOPATIE CON INSUFFICIENZA
CARDIACA GRAVISSIMA (IV CLASSE NYHA)= 100%

Da quanto sopra, e tenuto presente che il beneficio dell' inserimento nelle "categorie protette" viene concesso per percentuali di invalidità civile pari o superiori al 46%,
la condizione per tale riconoscimento è quella di essere affetti da valvulopatia con insufficienza cardiaca inquadrabile nella II-III o IV classe NYHA.

Ovviamente, dopo l'intervento di sostituzione valvolare si dovrebbe avere un miglioramento del quadro clinico, con riduzione del grado di invalidità (voce Cod.6409).

Distinti Saluti.