Utente 210XXX
Gentili Dottori,
sono una ragazza di 22 anni,e dal mese di febbraio mi trovo in difficoltà nel curare una candida che ha interessato anche il mio fidanzato. vorrei un vostro parere,e capire perchè non riusciamo a a debellarla. Nei primi di febbraio,per l'appunto,sia io che il mio fidanzato abbiamo avvertito bruciore nella zona genitale.prima ancora di andare dal ginecologo (per sua indisponibilità) mi sono rivolta al medico di base,che ci ha prescritto diflucan 150. tuttavia,malgrado abbiamo assunto entrambe le compresse,il fastidio non è scomparso. dopo la visita ginecologica ci è stato prescritto zoloder 200, 3 compresse da assumere intervallandole in una settimana. in più una terapia topica a basa di ovuli meclon e lavande mico stop per me,e gyno canesten per il mio fidanzato. il bruciore è passato,ma i segni sono ancora visibili sul glande del mio fidanzato....allora ci siamo rivolti ad un altro ginecologo,il quale mi prescrive nuove lavande (di cui non ricordo il nome) che però mi causano forte bruciore durante la somministrazione. alla fine decidiamo di rivolgerci ad un dermatologo venereologo,quest'ultimo ci consiglia di abbandonare gli antibiotici per via orale e ci prescrive immugen r compresse,per stimolare le difese immunitarie,dafnegin ovuli per me e miclast per il mio fidanzato.tutto ciò accompagnato da un detergente a ph acido "acidine". a distanza di un mese niente è stato risolto,ogni volta che abbiamo un rapporto sessuale (anche col preservativo) il glande del mio fidanzato si arrossa,compaiono "puntini" e avverte bruciore. non sappiamo veramente a chi rivolgerci,siamo studenti...e stiamo sprecando denaro ed energie che non potremmo permetterci di sperperare. scusate lo sfogo,cerco solo un consiglio utile.
Grazie,e buon lavoro!
[#1] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
0% attualità
20% socialità
VALENZA (AL)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2005
Salve,
non è detto che il suo compagno abbia per forza una candida! Poptrebbe esseresi sovrapposto, a forza di mettere dei topici, un quadro di balanite irritativa che non si risolve per chè non curata. Sia detto, però solo in atratto. In concreto, purtroppo, non si può prescibndere da una visita diretta, come potete ben immaginare.

Saluti
[#2] dopo  
Utente 210XXX

Iscritto dal 2011
Gentile Dott. Mocci
la ringrazio di cuore per la sua immediata risposta.la informo comunque che la balanite da candida è stata direttamente diagnosticata al mio compagno,durante la visita dermatologica. nel caso in cui si trattasse di balanite irritativa,potrebbe indicarmi almeno le linee guida da seguire per una corretta cura?è giusto,ad esempio,usare un detergente a ph acido,assumere integratori ecc ecc... ? mi domando se la cura impostata dal dermatologo sia adatta.
la ringrazio nuovamente.
[#3] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
0% attualità
20% socialità
VALENZA (AL)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2005
Difficile parlare di linee guida, perchè in effetti non ce ne sono.
Fanno molto di più l'esperienza e la sensibilità dello specialista.

saluti
[#4] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
concordo assolutamente con il Dr. Mocci: la balanite / balanopostite può avere più attori principali; la candida spesso può sovrapporre quadri altrimenti infiammatori di altro genere, addirittura sovente non infettivi ma dermatosici e dermatitici

cari saluti

[#5] dopo  
Utente 210XXX

Iscritto dal 2011
Gentili Dottori,
a questo punto credo che cercherò un consulto presso un altro medico... sono sincera,in questo momento tutto mi sembra inutile:le cure non sono servite,più si va avanti e più si peggiora. Grazie dinuovo.
saluti
[#6] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
0% attualità
20% socialità
VALENZA (AL)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2005
Non si perda d'animo, perchè si tratta di inquadrare giustamente la cosa!
[#7] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
No non abbia questo atteggiamento! Vedrà Che risolverete presto e bene!