Utente 211XXX
Gentilissimi Medici di "Medicitalia", è mio desiderio porVi una questione alla quale, sono sicuro, poichè fiducioso, darete risposta quanto prima! Nel mese di settembre 2010 mia madre è stata ricoverata di urgenza in ospedale per un sospetto blocco renale, derivante da una violenta colica renale. Devo precisare che durante il periodo estivo precedente, soffrendo mamma di dolori artrosici, fu sottoposta ,in maniera inavveduta, ad un ciclo di antiinfiammatori endovena che, inevitabilmente, essendo a dosi molto elevate, le hanno creato non pochi problemi, dalla ipertensione alla quasi anuria, il tutto condito da una fibrillazione atriale improvvisa che doveva essere cardiovertita. In ospedale, date le sue ingravescenti condizioni respiratorie, le è stato diagnosticato un edema polmonare acuto, una insufficienza renale acuta, un INR pari a 5.57,poiché ha assunto per circa un mese e mezzo warfarin e, ovviamente, una insufficienza cardiaca congestizia. Ringraziando il buon Dio e la bravura e prontezza dei medici cardiologi che l'hanno soccorsa immantinente, mamma si è salvata e, dopo tre giorni è stata dimessa, ricompensandosi perfettamente e risolvendo l'epa! Ora, ringraziando il Cielo, sta bene e, dopo cardioversione elettrica in ospedale avuta durante la degenza, mantiene il suo ritmo sinusale! Desideravo chiedere, dopo tanta descrizione, se è normale che in tale stato siano stati registrati, al momento del ricovero, valori di mioglobina pari a 188, di ck mb massa pari a 7.80, di ldh pari a 788 ma nessun aumento di troponina nelle trentasei ore che sono seguite al ricovero, rimanendo tale valore inalterato a 0.03, essendo stato misurate per quattro volte, e ast, alt e ggt anche perfettamente nella norma. I medici mi spiegarono che il tutto era legato all'epa e al blocco renale e non vi era stato un evento ischemico, come io paventavo che fosse! Ringrazio Iddio poichè anche la insufficienza renale è rientrata alla grande!!! Ringrazio tutti Voi per avermi concesso un pò del Vostro prezioso tempo e attendo con ansia e fiducia una Vostra preziosa risposta! Con stima e cordialità immense!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
I valori gli enzimi così elevato è dovuto alla shocknelettrico che sua madre ha subito e la ridotta funzione emuntori a del rene.
Tra un paio di settimane sicuramente si saranno normalizzati.
Cordialmente
Cecchini
www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  
Utente 211XXX

Iscritto dal 2011
Gentilissimo dr. Maurizio Cecchini desideravo ringraziarla veramente di cuore per la Sua assoluta prontezza e sollecitudine nel rispondere alla mia richiesta per il consulto inviato a Voi di MEDICITALIA neanche dodici ore fa! Siete seri ed eccezionali, ed è dir poco! Desideravo solo precisare che gli enzimi di cui parlavo nella missiva, e cioè: ck mb-massa, ldh e mioglobina, hanno avuto il loro modesto innalzamento al momento del ricovero di mamma in ospedale e non dopo cardioversione elettrica. Preciso questo, perchè Lei mi ha parlato di innalzamento anche per shock elettrico, oltre al blocco delle funzioni emuntorie del rene. Comunque dopo soli quattro giorni, il tutto era tornato nella norma! Ringrazio ancora il Signore ed i medici per questo!!! Ringrazio oltremodo Lei per la passione con la quale adempie a questa missione e Le auguro ogni bene! Con profonda stima e rispetto!
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
La ringrazio.
Cordialmente
Cecchini