Utente 190XXX
Buongiorno,
lunedì ho subito un intervento all'ulna (3 prossimale) a causa di un osteoma osteoide che da più di un anno mi dava dolore. L'intervento è stato eseguito sotto anestesia locale e sedazione generale. mi sono state fatte 2 o 3 iniezioni sotto l'ascella prima cercando di isolare il nervo ulnare poi hanno addormentato tutto il braccio perchè ancora sentivo qualcosa. Il giorno dopo la dimissione (avvenuta senza darmi altre spiegaioni dicendomi che era tutto scritto nel foglio consegnatomi) son iniziati dolori al braccio e ancora oggi (sabato) dolore sotto all'ascella se tocco con leggero gonfiore); oltre al dolore mi è iniziato anche un formicolio alla mano e al polso (un po' anche al braccio talvolta).
Volevo sapere se tutto questo è una normale conseguenza dell'anestesia.
Grazie mille per l'attenzione. Saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
20% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Gentile utente buon giorno i dolori/fastidi che lei lamenta potrebbero essere legati, almeno in parte, alla tecnica anestesiologica, senza escludere tuttavia l'intervento chirurgico.E' normale che finito l'effetto dell'anestesia il braccio operato le facesse male, mentre il fastidio sotto l'ascella può essere più legato alla tecnica anestesiologica. In ogni modo tutto ciò, come spesso accade, dovrebbe risolversi in ancora pochi giorni senza alcun problema, se così non dovesse essere si faccia vedere sia dal chirurgo che dall'anestesista per accertare i motivi del persistere della sintomatologia.
Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 190XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio della rapida risposta. Attenderò ancora qualche giorno continuando con l'analgesico e se persiste contatterò il reparto dell'ospedale che purtoppo è molto lontano da dove abito.
Cordiali saluti