Utente 204XXX
salve ho 27 anni e a partire da settembre scorso ho avuto problemi di infiammazione alla prostata e una volta ho dovuto curare anche un'infezione da streptococco agalacatiae. la mia situazione è per così dire particolare perchè mi hanno riscontrato anche problemi proctologici..un piccolo rettocele anteriore con emorroidi di secondo grado.dopo aver debellato l'infezione ho fatto uno spermiogramma che risultava regolare, però persistono vari fastidi: formicolio a livello testicolare, sensazione strana a livello rettale nella fase iniziale dell'eccitamento..avverto un qualcosa che si dilata e si chiude, un movimento che non riesco a controllare, fastidio durante l'eiaculazione e specialmente sperma terribilmente viscoso...a cosa può essere dovuto tutto ciò?che esami mi consigliate?potrebbe eserci una cronicizzazione della prostatite?che ricadute ha sulla fertilità?
grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
possibile una responsabilità di fenomeni infiammatori prostatici o proctologici nella sintomatologia. Le influenze sulla sulla fertilità sono da nulle a deboli e comunque transitori4e, fino as guarigione. E' situazione antipatica, ma che va seguita dal vivo senza abbattersi, che si risolve.
[#2] dopo  
Utente 204XXX

Iscritto dal 2011
lo spero dottore..vado avanti da un pò..a volte mi prende uno scoramento terribile, specie quando si intensifica l'indolenzimento testicolare..temo poi che col tempo la cosa si possa cronicizzare e darmi problemi in età matura...
Lei mi consiglia qualche esame specifico oltre ai classici spermiocoltura e spermiogramma?
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
A me basta spermiogramma, che la spermiocoltura da troppi falsi positivio. Eviti per intanto, thè, caffè, alcoolici, fumo insaccati e stress.
[#4] dopo  
Utente 204XXX

Iscritto dal 2011
un'eco prostatica per vedere se il rettocele o prolasso influisce sulla prostata non è consigliabile?
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
No.
[#6] dopo  
Utente 204XXX

Iscritto dal 2011
ho fatto ieri la visita andrologica: il dottore mi ha detto che i sintom,i che manifesto sono tipici di una prostatite.mi ha prescritto per un mese profluss mattina e sera, mi ha detto che il numero dei rapporti che io ho (8-9 dal venerdì al lunedì, quindi in soli 4 gg) sono troppi, devo quindi permettere alla prostata di rifiatare, evitando di ritardare e di praticare il coito interrotto. fra un mese dovrò ripresentarmi con spermiogramma e spermiocultura.non mi ha detto di fare altre analisi..quindi riepilogando: profluss per un mese mattina e sera e modifica del comportamento sessuale.
io venerdì farò anche colonscopia per problemi colon-proctologici (emorroidi e piccolissimo rettocele).
come le sembra la terapia?
[#7] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
ben fatta.
[#8] dopo  
Utente 204XXX

Iscritto dal 2011
egreg. dottore,
ho seguito la terapia e ho fatto le analisi..i disturbi sono rimasti..al momento dell'eccitazione sento ancora fastidio a livello rettale come se qualcosa si dilatasse e pulsasse...e inoltre un certo indolenzimento testicolare...
questi sono i risultati...
SPERMIOCOLTURA
ESAME MICROSCOPICO: NEGATIVO
ESAME COLTURALE: NEGATIVO

SPERMIOGRAMMA
CAMPIONE RACCOLTO IN SEDE
ASTINENZA 4GG

DESCRIZIONE
ASPETTO: NORMALE
FLUIDIFICAZIONE: COMPLETA
CONSISTENZA: NORMALE

VOLUME: 3,5 ML (LIVELLO DI NORMALITà: 1,5 ML)
PH: 7,9
CONCENTRAZIONE SPERMATICA: 42 MILIONI/ML
CONTA TOTALE: 147 MILIONI/VOL
CELLULE ROTONDE TOTALI: 2 MILIONI/VOL
LEUCOCITI 1,0 MILIONI/VOL
AGGLUTINATI: ASSENTI

MOTILITà
MOTILITà PROGRESSIVA BASALE: 39 (>32)
MOTILITà TOTALE BASALE: 60 (40)
PARAMETRI CINETICI
VCL: 36
LIN: 51
ALH:5
TEST FUNZIONALI
TEST DI VITALITà (EOSINA) 80
SWELLING TEST: 60
MORFOLOGIA: FORME NORMALI 35
MAR TEST
ANTIC ANTISPERMATOZOI ADESI: 0
FRUTTOSIO: 2,4

CONCLUSIONI: CONTA SPERMATICA NORMALE, NORMALE MOTILITà PERCENTUALE.
I LIVELLI DI RIFERIMENTO SONO IN ACCORDO CON IL MANUALE WHO 2010.
cosa bisogna fare per eliminare quel fastidio?c'è il pericolo che si sia cronicizzato e che periodicamente ritorni?
cordiali saluti
[#9] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
non so che dirle da qua non vedo problemi, sembra più un problema proctologico che andrologico. A naso.
[#10] dopo  
Utente 204XXX

Iscritto dal 2011
dottore mi scusi:
se fosse proctologico, perchè si azionerebbe nel momento in cui comincia l'eccitazione?
[#11] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
perchè si contrae l' ano in quel momento, ma badi è parere a naso.
[#12] dopo  
Utente 204XXX

Iscritto dal 2011
Egreg.Dott.,
io davvero non so più che pesci pigliare. è da un anno che vado da un dottore all'altro e da una farmacia all'altra.
sono stato dal mio andrologo lunedì e mi ha detto che quel tipo di contrazione è tipico della prostatite e che il mio problema deriva anche da una situazione di forte stress.
mi ha dato un sedativo (trittico 50 mg) una compressa di sera per aiutarmi a rilassare. ma io non so più che fare. è ovvio che c'è stress, dopo un anno non vedo miglioramenti..del resto la colonscopia è stata negativa...zero di zero..la defecografia ha evidenziato un insignificante rettocele anteriore e uno svuotamento incompleto...ma sta di fatto che il fastidio rimane e raggiunge l'apice al momento dell'eiaculazione..non so più a chi rivolgermi.
Grazie.
[#13] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
il cfonsiglio pare sensato. A volte tali situazioni beneficiano anche di psicoterapia. ne parli col collega