Utente 197XXX
Buongiorno.
Scrivo per conto del mio fidanzato, 23enne.
Qualche giorno fa il medico di base, a seguito di dolori inguinali persistenti, gli ha diagnosticato una probabile punta d'ernia inguinale, prescrivendogli comunque una visita specialistica da un chirurgo. Nell'attesa lo ha invitato (anzichè a un assoluto riposo, come noi ci aspettavamo) a continuare con gli esercizi in palestra, in particolare per rafforzare la parete addominale e ad assumere in caso di dolore 1 o 2 aulin al giorno.
Negli ultimi due giorni egli avverte dolore anche a livello della parte alta della coscia e soprattutto dolore sia al momento dell'erezione sia durante il rapporto sessuale quando si "trattiene" dall'eiaculare e al momento dell'eiaculazione.
Ci chiediamo se questo dolore esteso possa essere dovuto all'ernia e se il male durante l'erezione/eiaculazione sia a questo conseguente. Come dobbiamo comportarci?
Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Cara lettrice,

in genere di fronte ad un ernia inguinale si dovrebbe consigliare al paziente di evitare tutti gli sforzi fisici che coinvolgano i muscoli addominali che potrebbero accentuare l'ernia. Non capisco il consiglio che è stato dato, forse non è stato capito bene.
I dolori in concomitanza con i rapporti sessuali seppur interpretabili anche con la presenza di un ernia mi sembrerebbero più attribuibili a fattori prostatici o vescicolari.
utile una visita andrologica
cari saluti
[#2] dopo  
Utente 197XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio per la sua pronta risposta. Prenoteremo certamente una visita.
Intanto ne approfittiamo per un'ulteriore delucidazione.
Due anni fa il mio ragazzo si era trattenuto (per mancata disponibilità di un bagno) dal fare pipì per molto tempo. In conseguenza di ciò ha avvertito un dolore molto forte, per cui si è rivolto al medico di base che gli ha prescritto l'esame delle urine. Tutto risultò nella norma.
Però ogni tanto quei dolori si sono ripresentati e ci è venuto il dubbio che questi problemi durante i rapporti sessuali potessero esserne in qualche modo la conseguenza.
Grazie