Utente 211XXX
Buongiorno, sono una persona ansiosa, purtroppo l'ansia si sfoga tramite il respiro, mi è capitato di svegliarmi con poco fiato, ultimamente invece ho più problemi durante il giorno, dove ho sempre una certa fame d'aria.
In particolare, in alcune situazioni stressanti e/o sociali, rimango quasi in apnea anche per minuti o ore, arrivando a volte al limite dello svenimento,e naturalmente dopo mi sento da schifo per ore, non ho fiato per fare niente, mi sento la testa un po' vuota e son di pessimo umore.
Non prendo ansiolitici perchè sono contro tutto cio' che è "droga", anche se ora, se la situazione non migliora, nei momenti più stressanti temo dovrò provarli..
(sto già facendo psicoterapia)
Quello che volevo chiedere gentili dottori, è, quanto peso devo dare a questi eventi. Cioè, che impatto hanno sul mio fisico? rischio di danneggiare il cuore o altri organi? posso avere danni al cervello alla lunga a causa di queste mancanze di ossigeno?
il mio medico di base mi ha prescritto del lexotan da prendere al bisogno ma essendo imbarazzante a parlarne dal vivo ho preferito un consulto online per spiegare meglio la situazione, grazie.)

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Io penso sinceramente che lei abbia necessita di una terapi non solo psicologica, ma psichiatrica.
Il che non è niente di drammatico, ma da quello che lei racconta e da come lo racconta, si evince uno stato di enorme sofferenza che deve essere eliminato, e grazie al cielo, i armaci per farla star meglio ci sono.
Cordialità
Cecchini
Www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  
Utente 211XXX

Iscritto dal 2011
personalmente non sono un gran sostenitore degli psicofarmaci..
sono ben consapevole del fatto che l'ansia ha ormai raggiunto e superato il livello in cui non condiziona la mia vita, e sto lavorando in tutte le direzioni possibili a riguardo, solo che cerco di tenermi lontano dagli psicofarmaci il più a lungo possibile, ed è per questo che sto cercando di capire quanto la mancanza di ossigeno può rovinare il mio fisico, per capire quanto posso continuare una terapia priva di farmaci senza avere conseguenze negative al fisico.
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Lei non ha corre alcun rischio, in quanto non rimane assolutamente privo di ossigeno.
Cordialmente
Cecchini
[#4] dopo  
Utente 211XXX

Iscritto dal 2011
la ringrazio per la risposta
saluti.