Utente 965XXX
Buongiorno staff!
é da un pò di anni, almeno 5, se non di più, che avverto al tatto la presenza di un linfonodo tonsillare DX mobile di circa 0.8-1 cm di diametro il quale non si presenta se giro il collo, ma vi è se alzo il mento. Preciso che esso è indolore a non reca alcun tipo di fastidio. Ho notato che la tonsilla dx è più voluminosa della sx. In famiglia ho parenti che hanno sofferto di calcoli tonsillari e anche a me, succede spesso, di trovarmi a prestare attenzione alle tonsille per via di formazioni stagnanti "tonsilloliti" che accuratamente tolgo. Il tonsillolito è solito manifestarsi nella parte Sx. Non vorrei che anzichè fosse essere un linfonodo esso sia un calcolo dal momento che è duro, molto mobile ( sono capace di prenderlo tra le dita e muoverlo senza accusare dolore o fastidio di nessun tipo). Ho all'attivo molte devitalizzazioni e operazioni odontoiatriche a carico dell'apparato masticatorio. Il caso desta di particolare attenzione? la diagnosi differenziale tra mero calcolo tonsillare siti in stazioni linfondonali e linfonodo veri e propri è possibile al tatto o è sempre necessario un approfondimento diagnostico radiografico?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Potrà saperlo cominciando a fare una visita ed eventualmente una ecografia.