Utente 211XXX
Buongiorno,
ho bisogno di aiuto, vi spiego la mia situazione. Circa 24 giorni fa ho avuto un rapporto con una prostituta, che è consistito in bacio profondo, rapporto orale passivo di 1 minuto circa e qualche strusciamento con lei sopra delle parti intime ma senza penetrazione, poi rapporto vaginale protetto fino alla fine. Dopo 8 giorni dall'episodio ho fatto un test hiv, per escludere il contagio da un rapporto di oltre 90 gg prima. Il test è risultato negativo, almeno quello di conferma (immunoblotting), ciò mi ha tranquillizzato per l'episodio di oltre 90 gg fa (in realtà è successo 3 anni fa), ma poi guardo sotto e mi trovo questa sigla: p24 (hiv1)/p26 (hiv2): +/- , tutto negativo tranne questo...
Il che mi ha fatto pensare ad un esito positivo del p24, che indica una recente infezione (da quello che ho letto) quando per ovvi motivi gli anticorpi non sono ancora rilevabili. Faccio bene a preoccuparmi oppure non indica nulla? sono veramente distrutto dai pensieri. Leggo ovunque che queste p24 sono indicative dell'hiv e se trovate difficilmente è un errore. Il test che ho fatto lo posso considerare definitivo per l'episodio di 3 anni fa? e per l'episodio di 24 giorni fa devo preoccuparmi per colpa di quel p24?? da ieri inoltre ho notato dei punti rossi sul glande e sulla pelle subito sotto (uno vicino all'orifizio), sono pochi e non danno fastidio (per ora) e ho i testicoli indolenziti, può essere legato all'hiv o anche allo stress?
Vi ringrazio

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
4% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
salve,
può essre legato allo stress. Tenga anche conto che, fosse anche un test positivo, andrebbe ripetuto, per la possibilità di falsi positivi.Ma per avere quella tranquillità e quelle spiegazioni che sul web si possono dare solo in maniera impersonale, le consiglio di parlarne con un medico infettivologo o con un dermatologo del CAVE a milano, che così, di persona, potrà sopiegarle il tutto.

saluti
[#2] dopo  
Utente 211XXX

Iscritto dal 2011
La ringrazio dottor Mocci per la sua risposta, volevo chiedere però, o a lei o a chiunque potesse darmi una risposta...1: se il rapporto da me descritto è a rischio HIV (so che lo è per altre mst ma a me interessa quello) e 2: cosa significa quel p24(hiv1)/p26(hiv2): +/-
Il test che ho eseguito è un test immunoblotting, o così credo si chiami:
la prima cosa in alto scritta è Test di conferma (riba): NEGATIVO
poi sotto una lista di sigle tra cui gp120 ecc...tutte col "-" di fianco tranne quell'ultima che ho scritto sopra.
Non c'è nient'altro...tutto qui quello che riguarda il test hiv, ripeto che questo test è stato fatto a oltre 3 anni da un comportamento a rischio medio, mentre a 8 giorni dal rapporto da me descritto prima...che non riesco a sapere se effettivamente sia a rischio hiv o meno. Ora sono passati circa 28 giorni da quel rapporto e domani farò ulteriori esami, tuttavia, nell'attesa (penso estenuante) di ricevere l'esito vorrei avere un chiarimento su quella cosa presente nel test, almeno per sapere se ho un motivo REALE di preoccuparmi o sono solo io che viaggio con la testa dove non dovrei.
Grazie e spero di ricevere un aiuto quanto prima