Utente 211XXX
Salve,
ho 20 anni e da poco sono stata operata alle tonsille. Subito dopo l'operazione ho iniziato ad accusare una forte stanchezza mattutina e battiti inregolari (da 90 a 105) ed ho effettuato le analisi per escludere un eventuale anemia, infatti i livelli del ferro erano di poco sotto la norma. Ora, dopo tre mesi i battiti sono più regolari ma al mattino sempre sopra ai 90. La stanchezza, invece è diventata insopportabile, essa si affievolisce dopo pranzo quando anche i battiti tornano nella norma (70-75). Vorrei sapere se è necessario un approfondimento attraverso una visita cardiologica.
Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Luca Conte
20% attività
0% attualità
0% socialità
ROVIGO (RO)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2011
Gentile utente,
in molti casi il cardiopalmo, la tachicardia e l'astenia (stanchezza) sono dovuti a mancanza di sonno o sonno irregolare, ansia, consumo eccessivo di caffè/Thè, alcol.
Non mi ha detto per quale motivo è stata operata alle tonsille. E' stata comunque esclusa un malattia reumatica (peraltro poco probabile senza artrite e febbre) col dosaggio della ves, pcr e titolo antistreptolisinico ?
Eseguirei anche, per la sua tranquillità, gli esami per la funzionalità tiroidea.
Se i sintomi dovessero persistere una visita cardiologica ed un ecocardiogramma sarebbero sicuramente utili.
Cordiali saluti.


[#2] dopo  
Utente 211XXX

Iscritto dal 2011
Gent.mo Dottore,
l'unico motivo per cui questa situazione mi preoccupa è perchè sto vivendo un periodo molto tranquillo della mia vita.
Per quanto riguarda l'operazione, sono stata operata dopo un anno di febbri molto alte e frequenti con placche che ricoprivano interamente le tonsille e dolori lancinanti ai tendini. Lo specialista in otorinolaringoiatria mi ha sottoposto ad analisi specifiche tra cui tampone faringeo che però risultò negativo. Decise dopo visione degli esami di farmi fare una cura di diaminocillina che però non cambiò la situazione e così mi operò. Dall'operazione la febbre non mi è più venuta a parte qualche decimo ogni tanto.
Invece per la tiroide, sono un soggetto sotto controllo perchè all'età di 11 anni mi è stata scoperta un anomalia, ovvero che la ghiandola tiroidea risulta più grande rispetto alla norma e mi hanno consigliato di controllarmi ogni anno poichè potrebbe sfociare in ipo o ipertiroidismo. Ho fatto il prelievo due mesi fa ed era tutto nella norma.
La ringrazio cordialmente
[#3] dopo  
Dr. Luca Conte
20% attività
0% attualità
0% socialità
ROVIGO (RO)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2011
Gentile utente,
cerchi di vivere con serenità, i sintomi che accusa non sono allarmanti anche se Le destano preoccupazione.
Sono sempre dell'idea che vada esclusa la malattia reumatica e che un visita cardiologica con ecocardiogramma non siano superflui, se non altro per farla stare tranquilla.
Buona serata.