Utente 119XXX
Gent.mi,

sono una ragazza di 29 anni, dall'anno scorso mi succede, a periodi, di soffrire di una sorta di fame d'aria. Non mi sembra che ci sia un andamento preciso, ed ho la sensazione che sia legato solo a periodi in cui sono più stressata. Essendo però io una persona ansiosa e un po' ipocondriaca, mi è venuta di recente la preoccupazione che possa essere un problema cardiaco. Mi sono fatta visitare da mio padre, che è medico, che mi ha ascoltato il cuore e misurato la pressione non trovando nulla di strano. Li per li mi sono tranquillizzata, ma di recente, dopo un periodo di alcuni mesi di tranquillità, il problema si è ripresentatao e sono di nuovo preoccupata. Di fatto la dispnea va e viene lungo la giornata, di notte solitamente dormo bene, anche se mi è capitato un paio di volte di svegliarmi con la sensazione di avere il naso tappato, ma poi mi sono riaddormentata subito. Aggiungo che vado in palestra o a correre due volte alla settimana, senza problemi particolari di respirazione, anzi, solitamente dopo l'attività fisica sto meglio. Soffro di leggero reflusso e allergie stagionali ai pollini, leggere anche loro. Può trattarsi di un problema cardiaco o è più facile, come mi dice mio padre, abituato alle mie preoccupazioni, che sia un problema tutto nella mia testa?
Grazie della gentilezza.
Cordiali saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
In linea di massima, e basandomi solo sul Suo racconto, mi sento di dar ragione a Suo padre. Inoltre, se a Suo padre fosse rimasto qualche dubbio sulla salute del Suo cuore dopo averLa visitata, avrebbe senz'altro provveduto a richiedere una consulenza specialistica in tal senso.
Stia pure tranquilla.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 119XXX

Iscritto dal 2009
Grazie Dottore per la sua risposta celerissima. Vedrò di fidarmi di mio padre allora! Cordiali saluti