Utente 163XXX
Salve, sono una ragazza di 21 anni.
Da fine aprile, causa una brutta faringotonsillite (farò l'operazione di tonsillectomia a settembre)ho assunto ad intermittenza antibitici (augumentim),pennicelline e cortisone (rocefin e bentelan da 1 mg per 12 giorni) e bentelan in compresse.
Tutt'ora Sto assumendo Bentelan e Augumentim.
La mia domanda è questa.
Ho un ritardo di 7 giorni, premetto che non ho mai avuto ciclo regolare (dai 31 ai 36gg) ieri ho fatto il test ed è risultato negativo (avendo avuto 5 rapporti col coito interrotto questo mese ).
La mia domanda è questa, questo ritardo può essere imputabile ai medicinali? (ho letto che il cortisone può portare irregolarità mestruali) e magari anche al cambio di stagione? Inoltre ho entrambi le ovaie policistiche (ho smesso a marzo la pillola anticoncezionale e dopo di questa cura sembrava che il ciclo si fosse regolarizzato).
Non ho alcun sintomo premestruale, tutta via ho solo delle persite di colore bianco, ma a causa della dose massiccia di antibiotici che sto assumento è insorta la candida quindi presumo sia imputabile a quello.
Non so più che pensare!
attendo risposta
[#1] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
20% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
gentile utente
il cortisonico può alterare il ciclo mestruale,la candida indubbiamente è una conseguenza della terapia antibiotica ed eventualmente anche cortisonica;entrambi sono disturbi fastidiosi ma non preoccupanti
[#2] dopo  
Utente 163XXX

Iscritto dal 2010
quindi lei ritiene che il ritardo dato il test negativo può essere imputabile a quello?
Il ciclo lo aspettavo il 15giugno ma ancora niente..
ieri ho cominciato l'ennesimo ciclo antibiotico e cortisonico..
questo puo portare ulteriore ritardo?
il ciclo potrebbe saltarmi questo mese?
[#3] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
20% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
come le ripeto i cortisonici possono indurre alterazioni del ciclo per cui è molto probabile che l'irregolarità si ripresenti ai succesivi cicli terapeutici,sarebbe utile finchè si sottopone a questa terapia se dovesse durare per molto tempo che consulti lo specialista ginecologo
[#4] dopo  
Dr. Tommaso Vannucchi
40% attività
20% attualità
16% socialità
PRATO (PO)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
come le ripeto i cortisonici possono indurre alterazioni del ciclo per cui è molto probabile che l'irregolarità si ripresenti ai succesivi cicli terapeutici,sarebbe utile finchè si sottopone a questa terapia se dovesse durare per molto tempo che consulti lo specialista ginecologo