Utente 207XXX
Salve.
Ho bisogno di un suggerimento, di un'aiuto per un problema che ho da circa qualche settimana. E' un dubbio che ho ma mi vergogno molto a parlare con un medico faccia a faccia.
Praticamente il mio problema consiste nel fatto che non mi eccito piu come prima e quando accade il mio pene diventa rigido ma non al massimo e non per tanto tempo . In meno di un minuto poi si ammoscia (scusate il linguaggio forse troppo esplicito) non del tutto però.
Fino a poco tempo fa questo non accadeva, diventava duro e rimaneva cosi per molto piu tempo.
Questa cosa mi imbarazza moltissimo e prima di avere una relazione entro in ansia e mi agito ancora di piu. Di conseguenza si ammoscia ancora di più. Sono una persona molto timida. Il punto è che non so perchè questa cosa mi accade non mi era mai successo.
Un'altra cosa che vorrei aggiungere è che prima mi masturbavo anche 1 volta al giorno per quasi tutti i giorni...
Puo c'entrare anche il fatto che passo molto tempo chiuso in casa a poltrire senza fare attività fisica?
Cordiali saluti e un vi ringrazio in anticipo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo
per darle un consiglio avremmo bisogno di qualche dato in più, tipo: età, peso, assunzione o meno di altri farmaci, se ogni tanto sono presenti erezioni mattutine ecc.
Grazie
[#2] dopo  
Utente 207XXX

Iscritto dal 2011
17-18 quasi 18 anni. A breve 18.
peso 65kg e sono alto all'incirca 1.76
Non assumo nessun farmaco e non ho nessun tipo di erezione mattutina. Prima di avere questo problema ho notato che la mattina mi si alzava quasi sempre ora molto di meno.
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

lasci perdere la masturbazione però l'ultima sua osservazione sul fatto di "poltrire", passare molto tempo in casa, senza fare alcuna attività fisica è molto interessante e potrebbe essere la chiave per comprendere forse il suo attuale problema sessuale ma, detto questo, vista la sua "giovane" età, approfitti di questo "disturbo-malessere" per conoscere finalmente , se non ancora fatto, il suo andrologo di fiducia.

Impari dalle sue compagne che sicuramente, già da anni, conoscono il loro o la loro ginecologa.

Nel frattempo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-erezione-fare.html .

Un cordiale saluto.
[#4] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
certo, il parlare con uno specialista molte volte può servire a superare il problema. Segua il consiglio del Dr. Beretta e poi se riterrà ancora una nostra consulenza saremo a sua disposizione.
Cordiali saluti
[#5] dopo  
Utente 207XXX

Iscritto dal 2011
Grazie mille per i consigli.
Vorrei aggiungere un'ultima cosa
All'incirca da quando ho avuto questo problema con il pene ho riscontrato un'altro problema. Ho notato che mi tremano in continuazione le mani, tutto il giorno a volte di meno a volte di piu.
Si potrebbero ricollegare in qualche modo?
[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Difficile fare, sempre da questa postazione, i collegamenti di causa tra i problemi clinicio da lei enunciati.

Anche questo aspetto del suo disturbo va affrontato in diretta con esperto andrologo.