Utente 211XXX
Salve a tutti...
Io già è da un paio di mesi che provo ad avere un rapporto sessuale con la mia ragazza,ma senza successo perchè alla momento della penetrazione l'erezione svanisce..! mentre quando ci baciamo oppure mi tocca, l'erezione c'è. Io non lo so.. ho bisogno davvero di superare questo problema, non lo so se è un problema psicologico.. perchè io davvero quando ci provo ho davvero il desiderio di avere il rapporto. Che cosa mi consigliate se non è un problema psicologico? in che consiste la visita dal dottore? forse una cattiva alimentazione?? o esiste un medicinale che mi elimina l'ansia? Ditemi tutti i vostri consigli.. per favore ho davvero bisogno di superare questo problema..! :(

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
no si agiti che da come la descrive sembra problema psicogeno. In ogni caso consulti collega dal vivo per diagnosi e terapia definitiva.
[#2] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Caro Ragazzo,
mi associo al DR.Cavallini nella risposta.
Alla sua giovane età e credo alla giovane età della sua vita sessuale, le difficoltà erettive su base psicogena e relazionale, sono frequenti, in quanto le prime sperimentazioni orizzontali sono spesso accompagnate dall'ansia di fare bella figura, di non riuscire, di non essere all'altezza , di impreparazione...
Valuti l'ipotesi di una diagnosi andrologica, che la rassereni, che non la faccia vagare con la fantasia verso lidi catastrofici e, che le dia elementi diagnostici reali.
Se le difficoltà, con l'empatia ed il rodaggio sessuale e l'affettività, non dovessero rientrare, consulti uno psicologo-psicoterapeuta, perfezionato in sessuologia, con cui comprendere le cause altre da quelle organiche ed imparare a gestire l'ansia correlata all'aspetto penetrativo; consideri che l'ambiente vaginale, è fortemente investito di significati simbolici.
cari ed affettuosi saluti
[#3] dopo  
Utente 211XXX

Iscritto dal 2011
Si puo darsi che è un problema psicologico... ma non potete consigliarmi un medicinale che fa calmare l'ansia?? e in ke consiste la diagnosi? grazie
[#4] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Prima si faccia diagnosi, poi si faccia terapia. Di qua impossibili entrambe, vada da collega.
[#5] dopo  
Utente 211XXX

Iscritto dal 2011
ma prima del rapporto sessuale cosa consigliate di fare?? qualcosa..
[#6] dopo  
Dr.ssa Angela Pileci
52% attività
20% attualità
20% socialità
SESTO SAN GIOVANNI (MI)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Gentile Utente, in attesa di ricevere una corretta diagnosi, come Le hanno già indicato i Colleghi, potrebbe esserLe utile non provare affatto la penetrazione, ma occuparsi soltanto del proprio piacere e di quallo della sua compagna.
In queste condizioni è meglio non accanirsi per non andare incontro ad ulteriori insuccessi e viverli in maniera negativa.

Comunque, se permette, anch'io leggo un po' d'ansia dalle Sue richieste. Probabilmente lavorare anche su questo aspetto, indipendentemente dalle difficoltà sessuali, potrebbe solo essere utile.

Saluti,
[#7] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Consiglio visita da collega primaq di rapporto.-