Utente 211XXX
Buongiorno,
ho subito mesi fa un intervento di stripping corto su una gamba e sono ancora presenti delle varici soprattutto nella parte inferiore della gamba. Volevo eseguire un trattamento di cavitazione sui fianchi dove non c'è presenza di varici. Ho letto che la cavitazione può essere controindicata in caso di patologie venose e la mia domanda è se lo è anche nel caso in cui nella zona da trattare non vi sono varici. Grazie in anticipo per la risposta.
Saluti
Monica
[#1] dopo  
Dr. Massimo Pisacreta
32% attività
0% attualità
12% socialità
ARONA (NO)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
la cavitazione che vuole eseguire a livello dei fianchi non è in conflitto con gli esiti del suo intervento di stripping della safena interna.
Per quanto attiene al fatto di vedere ancora delle varici nella sede d'intervento è piuttosto normale e spesso è necessario rifinire l'intervento con una terapia sclerosante qualora le varici residue non regrediscano spontaneamente. Il chirurgo che l'ha operata provvederà senz'altro nei modi e tempi dovuti.
Cordialità
M. Pisacreta