Utente 124XXX
salve,
sono un ragazzo che una settimana fa ho avuto un rapporto con una prostituta con dovute precauzione,
durante il rapporto anale il profilattico si è rotto , con sicurezza non so se all'inizio o alla fine,fatto sta che da quando ho iniziato a quando me ne sono accorto sono passati meno 5 minuti.
quando mi ne sono accorto l'ho sostituito e l'ho cambiato,
il giorno dopo avevo un pò di dolore al pene leggero arrossamento un podi bruciore alla punta.
dopo 2 gg sono andato in ospedale per chiedere un consulto perchè sinceramente avevo paura di aver preso malattie gravi ma il dottore non mi ha consigliato di fare esami visto le modalità e la durata del rapporto non protetto ma mi ha prescritto 1 compressa al giorno per 5 gg di trozacin per curare un'uretrite.
volevo chiedervi devo stare tranquillo è il caso di fare esami specifici per malattie come l'HIV ? grazie a tutti per la disponibilità



Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
http://www.medicitalia.it/consulti/Urologia/224858/Rapporto-a-rischio-malattie-compressa-dolore-me
Caro signore,
le possibilità di contrazione HIV dipendono da tempo di esposizione (basso) e da carica infettante (ignota). Pertanto è consigliabile eseguire test ora e fra 6 mesi. E proteggere i rapporti nel framnmentre. le possibilità sono bassissime ma non nulle.
[#2] dopo  
Utente 124XXX

Iscritto dal 2009
la ringrazio tantissimo dottore sono più tranqullo ma andrò a fare i dovuti test nel più breve tempo possibile