Utente 139XXX
buongiorno, 4 giorni fa, a causa di una mia disattenzione sono caduta picchiando la mano sinistra e il piede sinistro, il giorno dopo mi sono recata al ps riferendo dolore al piede sinistro, dopo controllo radiografico mi viene diagnosticata la frattura della base del quinto metatarso del piede e successivamente mi viene ingessato, è tale lo shok per la notizia (20 gironi fa sono stata operata di doppia ernia del disco) che mi dimentico di dire che ho la mano tumefatta e dolorante. Ritorno a casa e data la mia immobilità sono costretta ad usare una sedia a rotelle, il dolore alla mano diventa sempre più invalidante, forse perchè uso le braccia per potermi spostare,tanto che stamattina non riesco praticamente a muovere il polso. Ho provato anche a mettere un tutore per tenerlo più fermo che posso. le domande che volevo farvi sono le seguenti:
- è meglio che vada al ps al più presto o posso aspettare mercoledì quando vado a fare il controllo radiografico per il piede, visto che mi è piuttosto difficile muovermi?
- è giusto tenere il tutore o mi fa più male che bene?
- è possibile (dio non voglia) che sia una frattura dello scafoide, visto che subito avevo solo un po' di dolore e invece a distanza di 4 giorni e varie sollecitazioni alla mano mi fa malissimo?
- è vero che le fratture allo scafoide si vedono meglio dopo 10-15 giorni dal trauma?
- è meglio andare direttamente in un centro specializzato per la chirurgia della mano, o prima devo sempre andare al ps, io sono di Genova, e a Savona c'è un centro importante per la chirurgia della mano
Confido in una vostra pronta risposta perchè sono terrorizzata al pensiero di avere anche una frattura alla mano, ma nel contempo ho letto che trascurare questo tipo di lesioni è peggio

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signora,

usi il tutore per il polso, è certamente preferibile finchè non si chiarisce la situazione.

La radiografia può farla tranquillamente nei prossimi giorni, anzi, per certi versi è meglio non farla nell'immediato (dopo 10-15 giorni, talvolta, si vedono fratture di scafoide non visibili al momento del trauma).

Si rechi tranquillamente al P.S., che in caso di frattura, la invierà al Reparto di Ortopedia, dove certamente sanno gestire tali lesioni senza alcun problema.

Buona domenica.