Utente 212XXX
Buongiorno, mio padre 76 anni, diabete con ipoglicemizzanti, iperteso, dislipidemia,vasculopatia cerebrale lieve, ha fatto holter che indica: FC media 56 bpm, 30 BESV isolati, 1284 BEV isolati. Numerosi episodi di BAV II grado Mobitz1 e BAV 2:1. L'elettrocardiogramma indica ritmo sinusale a FC 74 bpm, blocco atrio-ventricolare di I grado con PQ 0,24 secondi, blocco completo branca destra con emiblocco anteriore sinistro. Anomalie secondarie della ripolarizzazione. Diverse pause dovute a: blocco AV 2:1, extrasistoli ventricolari e extrasistoli atriali bloccate. Pressione 80/130. Consigliato pacemaker bicamerale a settembre. Con questi parametri possiamo aspettare settembre per l'impianto del pacemaker o la situazione può precipitare? Cosa devo aspettarmi che accada in questi mesi di attesa? La prego mi tranquillizzi o mi spieghi a cosa potrebbe andare incontro mio padre, visto che andiamo incontro al periodo estivo e ci allontaneremo dalla città per un paio di settimane. La ringrazio sin d'ora.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Russo
36% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2010
Gentile Utente,

in caso di pause prevalentemente notturne non superiori ai 4 secondi circa, in assenza di sintomatologia sincopale (perdita di coscienza) e/o vertigini, l'impianto di pacemaker può essere effettuato in elezione, previo studio elettrofisiologico endocavitario che accerta la criticità della patologia.

In caso di sincope (svenimento) e/o sintomatologia vertiginosa da sforzo è opportuno rivalutare la tempistica della procedura.

Cordiali Saluti
[#2] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Suo padre presenta, da quello che lei ha riportato, un blocco trifascicolare e cioè blocco AV di primo grado e, blocco di branca destra ed emiblocco anteriore sinistro. Sono inoltre presenti episodi di Blocco AV II grado tipo 2 e pertanto vi è una indicazione ad un pace maker, a meno che alcuni dei farmaci che luiamssume possano interferire con la conduzione, ma lei non riporta nè il nome ne' il dosaggio.
Si tranquillizzi,comunque, l impianto di un pace maker è banale routine quotidiana.
Cordialità
Cecchini
Www.cecchinicuore.org