Utente 150XXX
Egregi Dott.ri Vi scrivo per avere un Vostro parere. Il 10 giugno sono andata in ps per dolori in fossa iliaca destra, mi hanno fatto gli esami del sangue ma erano tutti regolari nessun segno di infezione. Visto che i dolori non passavano mi hanno ricoverata nel dubbio che potesse essere appendicite.
Ho effettuato una visita ginecologica dove a parte l' ovaio dx più grosso ma secondo loro dovuto al periodo fertile c'era solo un lieve arrossamento. Esclusa potesse essere una cosa ginecologica mi hanno fatto fare una ecografia addome dove tutto é nella norma tranne un esile falda liquida anecogena di 2 mm nella fossa iliaca dx ma non riconoscibile l' appendice.
Mi trattengono in osservazione, i dolori continuano non sono forti ma fastidiosi, esami ematochimici sempre perfetti e niente febbre. Al sesto giorno decidono di farmi una laparoscopia esplorativa. La diagnosi di appendicite acuta in flogosi pelvica. Il chirurgo mi ha detto che ho avuto una infezione vaginale che é risalita per le tube infiammandole e che ha deciso di togliermi l' appendice perché era leggermente infiammata anche'essa e che preferiva escludere che potesse darmi ulteriori fastidi. Mi hanno curata (tutt' ora lo faccio) con ciproxin 1 al dì e Flagyl 2 x 3 volte al dì. Dopo l' operazione ho avuto per una notte 38.7 di febbre e anche il giorno seguente avevo 38. Gli esami tutti sballati i globuli bianchi a 18.000 e una PCR alta. In pratica stavo meglio prima di entrare....Mi hanno dimessa 4 gg dopo con gli esami del sangue ok tranne Hb di 11.3, Hct 35.8% e PCR 45. L' urocultura negativa e l' ecg ok. Vi scrivo perché a distanza di 8 gg dall' intervento ancora continuo ad avere dolori nello stesso punto malgrado stia facendo la terapia antibiotica anche a casa. Sono preoccupata perché non riesco a capire come possa essere possibile. Ho tolto i punti (tra l' altro anche le piccole ferite mi fanno ancora male) e il chirurgo mi ha detto che l' operazione coi miei dolori non c'entra che probabilmente é ancora l' infiammazione....che devo pazientare e poi andare a fare una visita ginecologica. Ora vi chiedo ma é possibile che io prima di fare l' intervento avevo le analisi perfette e dopo tutte sballate??? E' possibile che riferisca ancora dolori malgrado la cura antibiotica?Quanto tempo ci vuole solitamente per guarire da una operazione di appendicectomia? Ho paura che l' operazione abbia avuto qualche complicazione e questa cosa mi assilla....Vi prego di darmi una risposta perché davvero non ne posso più...sono uscita da quell' ospedale con 4 kg in meno (ero già magra) stanca, depressa e più dolorante di prima.....Grazie anticipatamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Cerchero' di rispondere con ordine alle sue domande.
1. I parametri ematochimici vengono modificati non solo dalla malattia ma anche dall'aggressione chirurgica che si e' resa indispensabile per rimuovere l'appendice.
2. Gli antibiotici non sono efficaci contro il dolore: per questo deve usare altri farmaci.
3. Dopo un intervento chirurgico di questo tipo in genere si considera completamente guarito il paziente dopo circa 30 giorni. Ovvio che nel suo caso, essendoci un problema ginecologico concomitante, potrebbero non bastare perche' la causa dei dolori sembrerebbe essere non soltanto l'appendicite e la conseguente appendicectomia ma appunto qualcos'altro che il suo Ginecologo dovra' affrontare.
4. Non posso certo sapere se ci sono state delle apprezzabili complicanze nel post-operatorio, ma perdite di peso e facile stancabilita' sono conseguenze comuni dopo un intervento chirurgico: bisogna avere quindi un po' di pazienza... In fondo sono passati solo pochi giorni!
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 150XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio é davvero gentilissimo e molto chiaro....mi permetto di disturbarla solo per chiederle io quando ho dolori prendo Tachidol mi passa dopo un po' ma chiaramente poi mi torna...se lei mi dice che gli antibiotici che prendo non servono a far passare il dolore cosa dovrei fare? Sopportarlo? La ringrazio ancora per la sua disponibilità.
[#3] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Gli antibiotici sono utili contro le infezioni ma non servono per il controllo del dolore. Ci sono farmaci di tutt'altra categoria per far questo, il Tachidol ne e' un esempio. Via Internet pero' noi non possiamo prescriverle quale sia il farmaco giusto per lei: per far questo deve contattare il suo Medico Curante.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 150XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio per la sua tempestiva risposta chiederò al mio curante. Cordialmente.
[#5] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
In alternativa ovviamente, visto che siamo ancora nei primi giorni del post-operatorio, puo' sentire di nuovo anche il parere del Chirurgo che l'ha operata. Oppure, visto che presumibilmente il dolore e' di natura Ginecologica, puo' rivolgersi direttamente ad uno Specialista di questa materia.
Cordiali saluti
[#6] dopo  
Utente 150XXX

Iscritto dal 2010
Grazie nuovamente per l' interessamento!
[#7] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Di nulla.
Cordiali saluti