Utente 212XXX
Gentili dottori
Sono un uomo di 33 anni
sono omosessuale e l'anno scorso ho contratto il papiloma virus (condilomi anali interni)
Mi son recato da un proctologo il quale mi ha operato per 2 volte con asportazione chirurgica e sempre su suo consiglio ho fatto la vacinazione con i 3 richiami.
Son passati sei mesi dall'ultimo intervento e dalla vacinazione e ora stanno nuovamente tornando immagino quindi dovrò ancora sottopormi ad asportazione chirurgica. C'è qualcosa che posso fare oltre all'intervento? Devo cambiare specialista?In secondo vorrei sapere se avere rapporti protetti con il mio partner può aumentare il propagarsi del virus?
Vi ringrazio.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Si in caso di condilomatosi anale e' importante astenersi dai rapporti anali per non incorrere in gravi rischi di disseminazione interna.

Ricordo che la condilomatosi anale e rettale nell'uomo omosessuale soprattutto e' a rischio di trasformazione maligna.

Per questo problema gli approcci debbono essere demolitori fino a scomparsa ma a mio avviso non possono limitarsi alla sola chirurgia.

Immunoterapia topica e laserterapia dovrebbero essere considerate.

Ne parli con lo specialista delle malattie sessuali quali il dermatologi venereologo.

Saluti e legga se vorrà il mio articolo su questo tema:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=40632