Utente 212XXX
Salve, questa è la mia storia cardiologica:
a 20 anni mi è stata diagnosticata una valvola aortica bicuspide, ho sempre praticato sport agonistico (basket) fino a 30 anni, con controlli periodici semestrali per l'idoneità, dopodichè ho smesso con il basket giocato ed i controlli ecocardiografici sono diventati annuali, ma in tutti è sempre stata rilevata una dilatazione del bulbo aortico (45mm) e dell'aorta ascendente (48mm) - valori del 2003.

Dopo l'ultimo controllo(04.2011)il cardiologo mi ha consigliato di fare una TAC dell'aorta toracica ed un ecocardio transesofageo, questi sono i risultati :

ECO
ventricolo sinistro di dimensioni aumentate con spessori parietali ai limiti superiori
conservata la cinesi globale senza evidenza di deficit parietali significativi
valvulopatia aortica bicuspide con velocità transvalvolari aumentate e rigurgito associato di grado moderato
dilatazione della radice (max diam.46mm) e dell'aorta ascendente (max diam.49mm).

TAC
a livello del bulbo aortico si apprezza una variante anatomica con valvola bicuspide, con diametro trasverso di 44,6mm
a livello dell'ostio coronarico diametro massimo trasverso di 40,5 mm, mentre appare piu' marcatamente dilatata la porzione ascendente dell'aorta intratoracica, con diametro max trasverso di 53,3 mm
la determinazione del diametro trasverso secondo piani assiali porta ad un diametro massimo trasverso del tratto ascendente di 55 mm
normale rappresentazione della coronaria destra, che risulta dominante
normale rappresentazine del tronco comune, della discendente anteriore della circonflessa a sinistra
non alterazioni a livello del miocardio, che rappresenta normale spessore e normale densità - non alterazioni endocavitarie
niente di significativo da segnalare bilateralmente a carico dei campi polmonari.

Un consulto cardiochirurgico successivo mi ha consigliato un intervento (non urgente ma necessario) per sostituire la valvola aortica e ridurre l'aneurisma nel tratto ascendente.

Precisando che, per la mia patologia, sono un soggetto asintomatico, non fumo, non bevo e non faccio uso di droghe, non sono sovrappeso e la pressione del sangue è nella norma, le mie domande sono queste :

perchè la misura dell'aorta ascendente per l'ECO è di 49 mm ed invece per la TAC di 55mm ?
posso posticipare l'intervento e per quanto tempo ?
quali rischi corro se non mi opero adesso ?
quali sono invece i rischi di un'operazione del genere ?

Inoltre, in caso di intervento devo anche scegliere il tipo di valvola, biologica o meccanica, mi hanno dato delle indicazioni ma sinceramente
non sono in grado di scegliere, perchè non riesco a valutare quanto potrà essere condizionata la mia vita in futuro con l'uno o l'altro tipo di valvola !!

Grazie per l'attenzione e per le risposte che vorrete darmi.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Iaci
32% attività
16% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
La TC e' la metodica più precisa ed oggettivabile per la misura dell'aorta ascendente, terrei in considerazione quelle misure. L'eco transesofageo ci offre invece informazioni più precise per la valutazione della valvola aortica e della radice aortica.

Esiste chiara indicazione all'intervento chirurgico, molto probabilmente il più indicato nel suo caso e' quello di Bentall con protesi meccanica (sostituzione della radice aortica, della valvola aortica e della'aorta ascendente con tubo valvolato).

Non rimanderei più di qualche mese. Il rischio e' che la sua aorta si possa rompere e rendere necessario un intervento in urgenza con incremento significativo del rischio operatorio, che in elezione invece nel suo caso appare basso, sicuramente inferiore al 5%.

Non credo che nel suo caso una protesi biologica possa avere grossi vantaggi rispetto ad una meccanica.

Cordialmente
GI