Utente 139XXX
Salve dottore,

scusi non so se posso scrivere a Lei mi sarebbe di aiuto. Quasi un mese e mezzo fa mentre nuotavo a dorso nel mare di Viareggio ho strusciato la mano sul fondo e ho sentito subito un dolore terribile sulla parte interna del dito in coincidenza dell'attaccatura metacarpale dell'anulare sx. Come aver sfiorato una lama, così mi sono subito alzato in piedi e ho visto un piccolo taglietto con del sangue ma il dito iniziava a fare malissimo. Fatto sta che gonfiava sempre di più e io non ho fatto granché, a parte immergere il dito nella sabbia calda e andare in giro come un pellegrino sofferente verso la croce verde sulla spiaggia (chiusa). Insomma stavo soffrendo in modo atroce, ora tutto è passato ma un po' di gonfiore c'è ancora e soprattutto qualche doloretto se batto la mano piano su un tavolo per esempio. Ho applicato la pomata 'Menaderm' che contiene antibiotico e anche il 'Desamix neomicina', l'ho messo la sera poi la mattina ho sempre sentito il dito dolorante appena sveglio. La cosa strana è questo gonfiore che non passa mai..ma è normale la cosa?
Grazie mille dottore e buon lavoro

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
La puntura di tracina , o pesce ragno , è particolarmente dolorosa e il gofiore può permanere per lungo tempo. Ma risolverà , stia tranquillo.
Veda anche il Minforma sulla Dermatologia Turistica.
P.S. Raganella???
cordialità
[#2] dopo  
Utente 139XXX

Iscritto dal 2009
Grazie dottore,

si eheh 'raganella' è il termine con cui i viareggini chiamano la tracina. Infatti, se la becchi in quelle zone tutti molto gentilmente sdrammatizzano con la 'raganella'..accidenti...era la tracina! Grazie mille comunque aspetterò qualche mese a questo punto..
buon lavoro dottore