Utente 201XXX
Salve, circa sei settimane fa, giocando a pallavolo con amici ho avuto un trauma al pollice della mano destra. Il giorno dopo visto che mi faceva molto male e non riuscivo quasi a muoverlo sono andato al pronto soccorso, sono stato sottoposto ad una radiografia, e a detta del medico non vi era frattura. La diagnosi è stata di una distorsione e ho dovuto portare una fasciatura con stecca per una settimana.
Oramai è passato più di un mese e mezzo, e il dito non è guarito, infatti ad esempio non riesco a toccare il mignolo con il pollice perchè avverto un forte dolore tra la falange prossimale e il trapezio. Non riesco neanche a fare sforzi o a scrivere a lungo.
VOlevo sapere se questo è normale, e in caso che non lo sia a cosa possa essere dovuto, e che cosa mi consigliate di fare.
Grazie per la risposta

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
16% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Non è ben chiara la sede del dolore perché fra falange prossimale e trapezio è interposto il 1° metacarpo, tuttavia è possibile che il trauma distorsivo sia stato piuttosto importante. Se il dolore è localizzato fra 1° metacarpo e falange può essere interessato il legamento collaterale mediale (lesione di Stener), ma per saperlo occorre valutare direttamente la stabilità dell'articolazione; lo stesso ovviamente se il problema è tra trapezio e metacarpo. Consiglio una visita presso un ortopedico esperto in chirurgia della mano. Può trovare qui http://www.sicm.it/soci_ita.html gli specialisti della Sua provincia (anche se limitatamente a quelli iscritti alla Società) e le strutture pubbliche nelle quali lavorano.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 201XXX

Iscritto dal 2011
Per chiarire dov'è la sede del dolore:
http://imageshack.us/photo/my-images/703/img20110629111104.jpg/

http://imageshack.us/photo/my-images/638/img20110629111033.jpg/

Comunque cercherò al più presto di andare da uno di questi specialisti da che mi avete indicato.
Grazie per la disponibilità